Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Veneto Rovigo, Vicenza e Treviso Bassano del Grappa

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Bassano del Grappa

Descrizione

Il toponimo deriva dall'antroponimo latino "Bassius" con l'aggiunta del suffisso "-anus" che indica appartenenza.
Comune in provincia di Vicenza, situato tra le colline ed il fiume Brenta che lo attraversa, ai piedi delle Prealpi vicentine, Bassano del Grappa è una cittadina ricca di importanti testimonianze storiche e nota per la tradizionale lavorazione della ceramica. Sul fiume si affacciano caratteristiche abitazioni articolate su più piani, con balconi in legno; particolarmente suggestivi sono i quartieri di epoca medievale nonché gli eleganti palazzi rinascimentali arricchiti da bifore, portici con archi e loggette.
Dai reperti archeologici rinvenuti si evince che la zona fu abitata sin dalla preistoria; successivamente fu colonizzata dai Romani. Dopo la dissoluzione dell'Impero di Roma fu esposta alle invasioni da parte dei popoli barbarici: questi eventi spinsero le popolazioni delle zone pianeggianti del Brenta a cercare rifugio sull'altura nei pressi di Bassano ed a costruire fortificazioni. L'espansione urbanistica del centro avvenne partendo dalla collina verso la piana. Il paese vide il susseguirsi di numerose dominazioni: a partire dal Duecento appartenne agli Ezzelini, ai Della Scala, ai Carraresi, ai Visconti. Agli inizi del XV secolo entrò a far parte del territorio della Repubblica di Venezia. Bassano fu teatro di memorabili scontri con le truppe austriache.

Da vedere:
Il duomo, situato all'interno della cinta muraria del Castello Superiore, risale all'XI secolo. Rimaneggiato nel Quattrocento una prima volta, successivamente ha subito diversi ritocchi. Conserva al suo interno un prezioso crocifisso ligneo risalente al 1100 e la croce del Filarete di epoca quattrocentesca.
La chiesa di San Francesco, costruita nel XII secolo, è stata ampliata più volte. Si presenta in stile romanico e conserva pregevoli opere.
La chiesa di San Giovanni Battista di epoca trecentesca fu ristrutturata da Giovanni Miazzi nel Settecento.
Il Castello è un complesso ricostruito dagli Ezzelini e rimaneggiato nel tardo Medioevo.
Il Palazzo del Municipio del 1582 abbellito da una loggia quattrocentesca e tracce di affreschi.
Il ponte degli Alpini progettato dal Palladio nella seconda metà del XVI secolo.
Il Palazzo Pretorio di epoca trecentesca.
Porta Dieda di epoca cinquecentesca.
Porta del Magnan.
Casa Remondini.
Il museo della ceramica.
Il museo dei Cappuccini.
Il museo della grappa.
Il museo degli Alpini.
Il Museo Civico.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 23.477 volte.

Scegli la lingua

italiano

english