Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Piemonte Monferrato e dintorni San Marzano Oliveto

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

San Marzano Oliveto

Descrizione

Il toponimo è legato al culto di San Marziano, Vescovo di Tortona; la seconda parte del toponimo, invece, deriva probabilmente dalla vasta diffusione anticamente in zona della coltivazione dell'ulivo, ma al riguardo non si registra concordia tra gli studiosi. E' un comune in provincia di Asti, situato in posizione sopraelevata: spicca come un grumo di case nel verde sovrastato dal campanile della parrocchiale. Da tale privilegiata posizione è spettacolare il panorama che si gode sul Monviso e sulle verdi colline circostanti. La quiete e bellezza del paesaggio ha costituito un forte richiamo per i turisti provenienti da varie parti del mondo. È stato scelto come dimora dal pittore tedesco Mollerstaedt le cui opere vengono sovente esposte in paese. San Marzano è legato alla produzione di mele e di ottimi vini, tra cui il Barbera.
Si ritiene che i primi abitanti del paese siano stati i Liguri; successivamente i Romani conquistarono la zona e la colonizzarono. È opinione diffusa che l'antico castello sia di epoca romana. Durante il periodo medievale il comune ed altri paesi della zona furono inevitabilmente coinvolti nei contrasti tra il Marchese del Monferrato, Asti ed Alessandria. Durante il XIV secolo fu sotto il dominio degli Asinari, signori locali. Ancora nella seconda metà del XVIII secolo si registra la presenza di questa antica famiglia e nel 1808 Filippo Antonio Maria Asinari divenne senatore e reggente della Regione.

Da vedere:

La parrocchiale di San Marziano, situata nella piazza del castello, fu costruita nel XIII secolo, ampliata nella seconda metà del XVIII e restaurata nel 1843. In stile rinascimentale, presenta un'unica navata e pitture risalenti all'Ottocento attribuite al pittore Ivaldi.
La chiesa dei Battuti, un tempo chiesa dei Santissimi Pietro e Paolo, venne costruita sotto le scuderie del castello nei primi anni del Settecento e successivamente ampliata con l'aggiunta della sacrestia.
Le quattro chiese campestri di Sant'Antonio, della Santissima Annunziata, di San Rocco e di Santa Libera
Il castello, forse di origini romane, fu edificato prima dell'anno Mille e fatto ampliare nel 1217 dalla famiglia Asinari che vi fece aggiungere quattro torri angolari a base quadrata. Nella seconda metà del XVII secolo gli Asinari lo trasformarono in edificio residenziale.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 19.165 volte.

Scegli la lingua

italiano

english