Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Friuli Venezia Giulia Entroterra Friulano Prepotto

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

I più visitati in Prepotto

  • Grillo Vini Friulani

    I nostri otto ettari di vigneti si estendono principalmente in collina e vi coltiviamo diverse qualità. Tra i rossi il Merlot il Cabernet Franc ed i vitigni autoctoni Refosco dal peduncolo rosso e Schioppettino. Tra i vini bianchi produciamo il Tocai...

  • La Viarte Vini Friulani

    "La Viarte" - in friulano "la primavera" - è un'azienda collinare che si estende su un'area di 41 ha di superficie; di questi, 26 ha sono a vigneto mentre la restante parte dell'azienda è stata volutamente mantenuta a bosco per preservare il paesaggio...

  • Petrussa Vini Friulani

    Ricordiamo quel momento come fosse ora: la decisione era presa e sapevamo molto bene a cosa andavamo in contro. Era il 1986 quando decidemmo di dedicare la nostra vita all'azienda agricola di famiglia, cercando di dare seguito al grande lavoro ed al grande...

  • Marinig Vini Friuli

    Risale al lontano 1921 la Storia della famiglia Marinig, quando il bisnonno Luigi, già possessore di una piccola azienda agricola, ne acquistò una seconda, trasferendovi tutta la propria esperienza di abile viticoltore. Attività che passò al figlio Guido,...

  • ANTICO BROILO Vini Friulani

    Da anni la nostra azienda produce vini curando particolarmente la qualità. Sapienti mani potano le viti che producono il prezioso frutto, sfruttando al meglio le potenzialità qualitative della vite. Solo pochi grappoli per pianta, é la nostra regola che...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Prepotto

Descrizione

Il toponimo deriva dallo sloveno "pràpot" (felce), con il significato di luogo delle felci. E' un comune in provincia di Udine, situato ai confini con la provincia di Gorizia. Notevole per varietà, quantità e qualità è la produzione di vini, tra cui lo Schioppettino, prodotto da un vitigno autoctono.
Tracce della presenza umana nella zona sono riferibili sin dal periodo del Paleolitico inferiore. Durante l'Età del Bronzo nella regione Friuli, come nel Veneto, si insediarono gli Euganei, spinti verso occidente nel Mille a.C. da popolazioni venete che con gradualità occuparono le terre. Nel 400 a.C. a loro volta i Veneti furono allontanati da tribù celtiche. Le legioni romane a partire dal 221 a.C. tentarono la conquista dei territori, riuscendo a colonizzarli. Con la caduta dell'Impero Romano giunsero gli Ostrogoti, i Longobardi. Carlo Magno, che occupò tutta la zona del Nord Italia, imprigionò il re longobardo Desiderio e si autoproclamò re. Seguirono le incursioni degli Ungari ed il dominio dei Patriarchi di Aquileia che si scontrarono a lungo con il Conte di Gorizia. Il comune venne citato per la prima volta in un testo del 1161. Nel XV secolo appartenne alla Serenissima, divenne parte del Regno d'Italia nel 1866.

Da vedere:
Il santuario di Castelmonte, già citato nel 1175, era alle origini una postazione tardo-romana, poi trasformata in luogo fortificato. Fu più di una volta rimaneggiato e restaurato nel corso dei secoli. Situato in cima al Monte delle Grazie, ad oltre 600 metri di altezza, circondato dal verde, conserva una statua quattrocentesca in pietra, a grandezza naturale, raffigurante la Madonna con Bambino.
L'oratorio di Santa Giustina Vergine e Martire ad Albana è situato in una villa del Seicento, un tempo di proprietà della famiglia Della Torre. L'architrave reca la data XVIII secolo.
La chiesa dello Spirito Santo ad ovest del centro di Albana. Si ipotizza che l'edificio sia stato originariamente una fortificazione del XVII secolo, la cui torre sarebbe divenuta poi campanile. La pieve è citata in un documento del Cinquecento.
Il castello di Castelmonte ad Albana, piccola frazione a ridosso del confine italo-sloveno, fu eretto nel XII secolo, ma si hanno notizie certe della sua esistenza solo dal 1185. E'edificato in pietra, su una roccia, presenta una struttura massiccia a base rettangolare, formata da un corpo centrale e da quattro torri angolari, una delle quali a base rettangolare. Fu donato da Pertoldo di Albana alla chiesa di Cividale, poi divenne proprietà del Conte di Gorizia, il quale, nel XIV secolo, riconobbe la proprietà sul castello ad Ermanno di Traburgo. Nel Cinquecento, scomparso senza lasciare eredi il Conte di Gorizia, la contea divenne dominio della casa d'Asburgo. Le guerre contro l'Austria intentate dalla Serenissima e gli eventi tellurici del periodo ridussero in rovina il castello. La struttura fu restaurata e destinata a perdere la sua funzione di fortezza per assumere quello di residenza di campagna.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 37.302 volte.

Scegli la lingua

italiano

english