Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Friuli Venezia Giulia Entroterra Friulano Pordenone

Strutture

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Pordenone

Descrizione

Sviluppatasi sulle rive del fiume Noncello dove, in epoca romana, sorgeva un insediamento, come dimostra il rinvenimento di una villa romana in località Torre, Pordenone, capoluogo dell'omonima provincia, è una città moderna e dinamica.
Nei primi anni del XVI secolo anche Pordenone passò sotto il controllo della Serenissima Repubblica di Venezia, la quale, però, riconobbe gli statuti ed i privilegi già in essere della città.
Il centro storico di Pordenone è caratterizzato da un elegante Corso con arcate e magnifici palazzi storici affrescati, esempio lampante della ricchezza raggiunta dagli abitanti con il commercio: il Palazzo del Comune, dalle originalissime forme gotiche, Palazzo Ricchieri, realizzato nel XIII secolo ed attualmente sede del Museo Civico d'Arte, Palazzo Mantica e Palazzo Gregoris.
Degno di nota è l'ex Convento di San Francesco, realizzato nel 1419 e di recente utilizzato dal Comune come sede di esposizioni; conserva interessanti affreschi (XIV-XVI secolo) sia nel chiostro che nella chiesa.
Il Duomo di San Marco, eretto a partire dal XIII secolo in stile romanico-gotico, e successivamente rimaneggiato nel XVI e nel XVIII secolo, si articola su di un'unica navata cin cappelle laterali ideate nel corso del Cinquecento e conserva una pregevole pala d'altare, denominata "Madonna della Misericordia, attribuita a Giovanni Antonio de' Sacchis, detto il Pordenone. Il Campanile, terminato nel 1374 e rimaneggiato nel XVII secolo, è alto 79 metri.
Infine, meritano una visita anche la Chiesa di Santa Maria degli Angeli (detta del Cristo), al cui interno è conservato un crocifisso ligneo dei primi del Quattrocento, la Chiesa della Santissima Trinità, raffinato esempio di pianta centrale con affreschi di Giovanni Maria Calderari, allievo del Pordenone, e la Chiesa di San Giorgio, in stile neoclassico con la torre campanaria, realizzata da G.B. Bassi, che si innalza sulla città come un'enorme colonna dorica.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 34.789 volte.

Scegli la lingua

italiano

english