Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Friuli Venezia Giulia Entroterra Friulano Povoletto

Strutture

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

I più visitati in Povoletto

  • Teresa Raiz Vini Doc Friuli

    Comincia nel 1971 la storia , della azienda agricola Teresa Raiz nel Nordest in Friuli grande terra da vini bianchi, per intenderci, sulla rotta fra la splendida Venezia e le solenni Dolomiti : terminati gli studi in enologia a Conegliano Veneto decisi...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Povoletto

Descrizione

Il toponimo sembrerebbe fare riferimento ai pioppi (populetum) o ai pascoli (pabuletum). Comune in provincia di Udine, situato nei pressi del torrente Torre e del rio Motta a Savorgnano, è noto per la coltivazione delle viti e la produzione di vini; non mancano allevamenti e produzioni artigianali. Belle ed interessanti le escursioni anche a piedi, come al castello della Motta.
Il rinvenimento di frammenti risalenti al periodo romano e la scoperta di geniali sistemi di canalizzazione delle acque ha consentito di ritenere che nella zona esistesse un agglomerato nel periodo della colonizzazione da parte dei Romani. Il paese risulta citato per la prima volta in un documento della prima metà del XIII secolo. La zona fu legata ai nobili di Savorgnano, di cui un esponente, un tale Rodolfo, risulta essersi accordato con il Conte di Gorizia contro il Patriarca di Aquileia. Tale scelta gli comportò la perdita del feudo che fu ceduto ai Colmalisio, ma le opinioni degli storici al riguardo non sono concordi. La storia successiva di Povoletto è condivisa con l'intera regione Friuli.

Da vedere:
La chiesa di San Martino in Salt edificata nel Cinquecento sul luogo in cui sorgeva un precedente edificio gravemente danneggiato da un terremoto. Fu oggetto di ampliamenti e rimaneggiamenti tra il XVII ed il XVIII secolo e fu abbattuta nel 1961 per essere ricostruita subito dopo. Degli arredi interni, degli altari, degli affreschi e delle opere d'arte contenuti nell'antico edificio non c'è alcuna traccia.
L'oratorio di Sant'Eurosia a Marsure di Sopra è un piccolo edificio, risalente al XVII secolo, dalla facciata semplice, dotata di un timpano ed interrotta da due finestre rettangolari e da una mezzaluna centrale, sovrastante la porta d'ingresso. All'interno un bellissimo altare decorato da due statue in marmo raffiguranti l'Annunciazione.
La chiesa di San Pietro a Magredis del XV secolo.
Il castello della Motta a Savorgnano del Torre. Del maniero, risalente con molta probabilità al VII secolo, non rimangono che resti nascosti in un fitto bosco sulla sommità di un'altura.
La Domus Magna di Belvedere fu edificata nel 1476, appartenne ai Conti Partistagno.
Villa Mangilli Schubert a Marsure di Sotto.
Villa Zanardi-Landi a Marsure di Sopra.
Villa Mangilli a Savorgnano.
Villa Savorgnan.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 24.543 volte.

Scegli la lingua

italiano

english