Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Umbria Perugia e dintorni Valtopina

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Valtopina

Descrizione

Il toponimo deriva, in maniera evidente, dal luogo in cui il borgo è stato edificato: la Valle del Fiume Topino. Comune in provincia di Perugia, situato nei pressi del Monte Subasio e della valle del Topino, circondato da verdi colline, è composto da diversi nuclei collinari eretti nel Medioevo e tutti ricchi di storia.
Fu grazie alla particolare conformazione geografica che, già in epoca protostorica, si insediarono sui rilievi circostanti alcune popolazioni. Successivamente la costruzione della Via Flaminia, nel III secolo a.C., diede impulso alla creazione di abitati nella valle. Nel periodo compreso tra il X e l'XI secolo sorsero castelli intorno ai quali si svilupparono diversi nuclei che divennero parte del Ducato di Spoleto, prima, e di Assisi, poi. Il borgo di Valtopina fu fondato nell'anno 969 d.C. in collina; nel XIII secolo si sottomise ad Assisi e fu sottoposto alla signoria dei Trinci di Foligno, infine passò sotto il controllo dello Stato della Chiesa. In quell'epoca si crearono le condizioni di tranquillità ideali per favorirne lo sviluppo. Durante il Medioevo era possibile distinguere nuclei collinari ed uno a fondovalle abitato da albergatori e da coloro che vivevano del transito e del commercio favorito dalla vicinanza con la Via Flaminia. Questo piccolo centro, denominato Cerqua, divenne poi dall'Ottocento il borgo principale nel quale confluirono anche le popolazioni delle colline. Fu sede municipale nel 1867 e fu denominato Valtopina.
Da vedere:
La chiesa di Santa Cristina è quella più antica, già citata in un documento del XII secolo. Presenta una facciata in pietra dall'estrema semplicità arricchita da una scala e da un bel portale. Conserva al suo interno affreschi quattrocenteschi.
La chiesa di San Pietro di Serra dell'XI secolo possiede una gradevole facciata con portale e bel rosone.
La chiesa di Sant'Angelo di Pasano.
Il Castello di Serra, edificato tra l'XI ed il XII secolo, fu oggetto di contesa tra le nobili famiglie della zona a causa della sua particolare posizione. Dell'antico e possente edificio rimangono oggi solo rovine.
Il Castello di Poggio dell'XI secolo fu sede del Visconte e del comune fino alla seconda metà del XIX secolo.
I resti del viadotto romano a pieve Fanonica.
Il Castello di Galliano del XII secolo.
La villa rustica romana.
I resti dei ponti romani.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 17.430 volte.

Carrello Contatti

Clicca sull'icona del carrello per creare una lista di strutture da contattare.

Scegli la lingua

italiano

english