Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Umbria Perugia e dintorni Foligno

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Foligno

Descrizione

Comune in provincia di Perugia situato in una zona pianeggiante, al centro della valle umbra, sulla riva sinistra del fiume Topino, l'abitato di Foligno è reso particolare dalla presenza di edifici di epoche e stili eterogenei che conferiscono al borgo un aspetto raffinato. La parte occidentale del centro storico presenta una struttura tipicamente romana; a nord-est, invece,si sviluppò la città medievale. Tre piazze contigue, del Grano, del Duomo e della Repubblica, costituiscono il fulcro della città.
La zona fu abitata dagli Umbri e, successivamente, fu conquistata dai Romani. In epoca romana fu un importante punto di riferimento lungo la Via Flaminia. Il declino dell'Impero comportò effetti negativi anche sul piccolo borgo. Nel periodo alto medievale, sotto il Ducato di Spoleto, Foligno visse un importante fase di sviluppo: nel XIII secolo il centro si era esteso oltre il fiume comprendendo le Poelle e l'Isola Bella; una nuova cinta muraria abbracciava il nucleo abitato. Divenuto comune autonomo, fu oggetto di contesa a lungo, finché lo Stato Pontificio non lo concesse ai Trinci nei primi anni del XIV secolo e per più di cento anni. Gli anni successivi lo videro legato al Papato.

Da vedere:
La chiesa di Santa Maria Infraportas è la chiesa più antica a Foligno, fu edificata tra l'XI ed il XII secolo. L'edificio è preceduto da un porticato con quattro colonne che formano tre archi, sulla facciata si apre una bellissima bifora. La torre campanaria, situata posteriormente, è a base quadrata. L'interno a tre navate è ornato da affreschi del XV e XVI secolo. Nella cappella dell'Assunta sono visibili splendidi affreschi bizantini ed una Madonna lignea del XII secolo.
Il Duomo, la cui struttura originaria risale al XII secolo, fu rimaneggiato più volte, l'ultima, nel Settecento, su progetto del Vanvitelli con la collaborazione del Piermarini. All'interno ad unica navata si trova la cappella del Sacramento, opera di Antonio da Sangallo il Giovane, ed una grande cripta romanica.
L'oratorio della Nunziatella, costruito nel 1494, conserva affreschi del Perugino.
La chiesa di San Nicolò di epoca trecentesca con due polittici dell'Alunno.
L'ex chiesa di San Domenico con portale gotico ed interessanti affreschi.
La chiesa di San Salvatore presenta facciata gotica bicolore del XIV secolo.
L'abbazia di Sassovivo dell'XI secolo.
Palazzo Trinci, risalente alla fine del Trecento, fu rifatto nell'Ottocento in stile neoclassico. All'interno pregevoli affreschi.
Palazzo Orfini di epoca cinquecentesca.
Il Palazzo Pretorio risalente al XV secolo.
La Torre dei Cinque Cantoni.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 43.316 volte.

Scegli la lingua

italiano

english