Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Umbria Perugia e dintorni Valfabbrica

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Valfabbrica

Descrizione

E' un comune in provincia di Perugia, situato su un colle ricoperto dal verde, circondato da una natura incontaminata, in posizione dominante la valle del Chiascio. Si trova sul percorso molte volte seguito da San Francesco, oggi meta di pellegrinaggi ed escursioni. Il centro storico risale al periodo medievale: è circondato da lunghi tratti di mura e conserva due torri. Di particolare interesse è la frazione di Casa Castalda, il cui nucleo più antico è caratterizzato da una forma a diamante e da abitazioni in pietra, nonché la frazione di Giomici, ricca di importanti testimonianze storiche ed artistiche.
La fondazione del borgo risale al Medioevo ed è legata all'Abbazia di San Maria in Vado Fabricae, situata in posizione non distante dal fiume, lungo il percorso di collegamento tra Gubbio ed Assisi. Fu proprio il legame con quest'ultima città che garantì sviluppo e ricchezza al paese; tuttavia il periodo di prosperità non durò a lungo a causa dei contrasti tra Valfabbrica ed i comuni vicini retti da feudatari legati a Perugia, così, nei primi anni del XIII secolo, il borgo fu distrutto dalle truppe perugine. Alla fine del XV secolo il castello passò al Duca di Urbino; nel corso del Cinquecento, per soli sei anni, fu sottoposto ad Assisi, poi ai Montefeltro e nella prima metà del Seicento entrò a far parte dei territori pontifici. Nel 1814 al comprensorio di Valfabbrica fu aggiunto il borgo di Casa Castalda.

Da vedere:

La chiesa di Santa Maria Assunta a Badia, del X secolo, si offre attualmente nelle forme assunte a seguito di una ricostruzione ottocentesca. È arricchita da un campanile quadrato, realizzato in pietra, e conserva tele cinquecentesche e seicentesche, il Trittico realizzato da Matteo da Gualdo, bassorilievi in ceramica e belle vetrate colorate.
Il santuario della Madonna dell'Olmo, risalente al 1486, fu affrescato da Matteo da Gualdo e da altri artisti nel XV secolo.
La chiesa di San Michele Arcangelo del XII secolo con affreschi di Matteo da Gualdo e bellissime ceramiche.
La chiesa di San Sebastiano del XIV secolo.
La chiesa della Madonna del Chiascio.
La chiesa della Madonna della Neve.
Le torri guelfe, le porte e le mura del XIII-XIV secolo.
Il castello di Giomici dell' XI secolo.
I ruderi del ponte romano.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 17.477 volte.

Scegli la lingua

italiano

english