Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Umbria Perugia e dintorni Magione

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Magione

Descrizione

Il toponimo fa riferimento all'ostello costruito dai Cavalieri del Tempio per ospitare e curare i pellegrini che transitavano nella zona e deriva dal latino "mansio" e dal francese "maison" con il significato di "casa".
Magione è un comune in provincia di Perugia, situato su una collina lungo sponda del Lago Trasimeno, ai confini con il territorio del capoluogo. A San Savino, sulla sponda sud orientale del Trasimeno, è presente un'oasi naturalistica: interessanti sono le escursioni in battello lungo il lago che offrono tante occasioni per venire in contatto con la natura e la ricca fauna.
Di probabili origini etrusche, Magione fu successivamente colonizzato dai Romani. Le prime notizie documentate sull'abitato risalgono alla seconda metà dell'XI secolo. Il centro, denominato originariamente Pian di Carpine, fu sottoposto alla città di Perugia. Collocato lungo il percorso seguito dai pellegrini diretti a Roma o a Gerusalemme, fu scelto dai Templari per edificare un ospizio, una magione, ove curare i bisognosi. Scioltosi nel Trecento l'ordine dei fondatori, l'ostello divenne possedimento di altri ordini. Sotto i Cavalieri di Malta fu adibito ad abbazia e poi progressivamente fortificato.

Da vedere:
La chiesa di San Giovanni Battista, edificata nella seconda metà del XVI secolo dai Cavalieri di Malta e distrutta a causa dei bombardamenti nel corso della Seconda Guerra Mondiale, fu ricostruita al termine della guerra ed affrescata dal Dottori.
La chiesa di Santa Maria delle Grazie, costruita nel periodo compreso tra il Duecento ed il Trecento, fu rimaneggiata nel XVIII secolo. Conserva un affresco della seconda metà del Trecento, opera di Angelo da Orvieto.
La parrocchiale dell'Annunziata, situata nella frazione di Montecolognola, conserva affreschi del XIV e XVI secolo ed un'Annunciazione cinquecentesca del Deruta.
Il castello dei Cavalieri Templari, detto la Magione, si trova all'interno dell'abitato. La struttura, ampliata in un secondo momento, ha inglobato un'abbazia benedettina risalente al XII secolo. Si presenta con pianta quadrata e torrioni circolari e cortile a logge sovrapposte.
La Torre dei Lombardi, risalente al XIII secolo, consentiva il controllo della pianura sottostante.
Il Palazzo comunale con affreschi del Dottori.
Il castello dello Zocco del 1274.
Rocca Baglioni del XIV secolo.
Il Museo della Pesca.
Teatro Mengoni.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 34.355 volte.

Scegli la lingua

italiano

english