Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Umbria Perugia e dintorni Spoleto

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

I più visitati in Spoleto

  • Spoleto Ducale Vino e Olio Umbro

    L'azienda viniviticola Spoleto Ducale è situata nel cuore della Verde Umbria, in un crocevia unico e raro del fiume Clitunno, a metà strada tra la città di Montefalco, con le sue splendide architetture e opere d'arte e Spoleto, città che per secoli fu...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Spoleto

Descrizione

Spoleto è un comune in provincia di Perugia, adagiato alla base del colle Sant'Elia, ai limiti della Valle Umbra. Il territorio comunale è attraversato dal torrente Tessino. L'abitato ha una struttura prevalentemente medievale e concentra in sé uno straordinario coacervo di testimonianze artistiche provenienti dalle diverse epoche storiche, a partire dalle più risalenti. Gradevole il centro storico, percorrendo il quale capita sovente di imbattersi in vicoli tortuosi con gradinate. Spoleto ospita importanti ed attese manifestazioni culturali.
L'area fu abitata sin dalle epoche più remote: vi si insediarono gli Umbri, ai quali si deve il primo nucleo urbano, e nel III secolo a.C. fu colonizzata dai Romani. Questi ultimi edificarono la primitiva cinta muraria e diedero un ordine all'assetto viario. Dissolto l'Impero romano, nel IV secolo il centro fu invaso dai Barbari e nell'anno 576 divenne capitale del Ducato longobardo. Nell'VIII secolo ai Longobardi successero i Franchi; nel XII secolo Spoleto fu distrutto da Federico Barbarossa. Rimase a lungo sotto il controllo dello Stato Pontificio. Nel Medioevo ebbe inizio l'ampliamento del borgo oltre l'originaria cinta muraria e, successivamente, anche i nuovi agglomerati furono circondati da mura. Una volta consolidato l'assetto urbanistico, si effettuarono diverse modifiche ed aggiunte che oggi ci hanno consentito di apprezzare l'armonica alternanza di eleganti edifici rinascimentali, sobrie e lineari strutture romaniche, suggestivi angoli medievali.

Da vedere:
Il duomo, costruito alla fine del XII secolo, subì rifacimenti nel Seicento. Possiede facciata e campanile in stile romanico e all'interno affreschi del Lippi e del Pinturicchio, una Madonna del Carracci e sculture del XVI secolo. Il porticato che lo precede è rinascimentale.
La chiesa di San Domenico, costruita nel XIII secolo a fasce bicolori, ha un portale gotico e l'interno ad unica navata è arricchito da affreschi risalenti al XIV-XV secolo. Conserva un Crocifisso del Trecento.
La chiesa di Sant'Ansano, sorta in epoca altomedievale, fu rifatta nel XVIII secolo, presenta la cripta di Sant'Isacco del principio del XII secolo.
La chiesa di San Gregorio Maggiore del XII secolo in stile romanico con portico rinascimentale.
La chiesa di Sant'Eufemia, situata nel cortile del palazzo arcivescovile, risale al XII secolo.
La chiesa di Santa Maria della Manna d'Oro del XVI secolo.
La chiesa di San Nicolò in stile gotico trecentesco.
La torre del palazzo comunale, risalente al XIII secolo, è ciò che rimane dell'originario edificio, oggi ospita la pinacoteca comunale che raccoglie importanti testimonianze artistiche, tra cui una Croce trecentesca ed una Maddalena del Guercino.
La Rocca, la cui edificazione ebbe inizio nel 1359, è un fortilizio a base rettangolare munito di sei torri e ben due cortili.
Il Ponte romano a tre arcate, di epoca augustea.
Palazzo Ancaiani di epoca trecentesca.
Il Palazzo Arroni del XVI secolo.
L'arco di Druso del 23 d.C.
Il teatro romano.
Il Museo civico.
Teatro Melisso.
L'arco romano.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 60.595 volte.

Scegli la lingua

italiano

english