Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Abruzzo Chieti, Pescara e Teramo Ortona

I più visitati in Ortona

  • Agriverde Relais del vino Ortona

    La cantina, strutturata per emulare il paesaggio circostante, è stata progettata e costruita secondo i principi della bioarchitettura ed è stata la prima in Italia ad applicare questo concetto architettonico. I materiali naturali e le forme evocano le...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Ortona

Descrizione

Cittadina della provincia di Chieti, situata su un'alta rupe a picco sull'Adriatico, Ortona è da sempre uno dei porti più importanti d'Abruzzo. Abitata dai Fretani, divenne, successivamente, città Romana, come testimoniano alcuni reperti riportati alla luce (tracciati romani e porzioni di recinto dell'urbs). Dopo la caduta dell'Impero Romano, conobbe la dominazione bizantina, franca e normanna, prima di essere annesso al Regno di Napoli. Nel Xv secolo, a causa delle rivalità tra Alfonso d'Aragona e la Repubblica di Venezia, Ortona fu invasa dai veneziani che distrussero porto, magazzini ed arsenali, senza, tuttavia, riuscire ad entrare nella città. A tale periodo risale la costruzione del Castello Aragonese. Durante la Seconda Guerra Mondiale fu pesantemente colpita dai bombardamenti, tanto che Churchill la definì la "Stalingrado d'Italia".

Tra i monumenti di maggior pregio menzioniamo:
- la Cattedrale di San Tommaso, ricostruita dopo i disastrosi bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, custodisce i resti dell'apostolo, trafugati nel XII secolo dall'isola di Chio. Il Museo Capitolare espone circa 40 dipinti risalenti dal Trecento in poi, monete, argenti e reperti archeologici.
- la Chiesa della Santissima Trinità (XVII secolo);
- la Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli, distrutta prima dai turchi e poi dai nazisti;
- la Chiesa di Santa Caterina, in stile barocco con portale in pietra;
- la Cappella del Crocifisso, adiacente la Chiesa di Santa Caterina, con un crocifisso del XV secolo;
- il Castello Aragonese, edificato nel XV secolo su uno sperone a picco sul mare. Profondamente danneggiato dalle frane e dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, solo di recente è stato restaurato.
- Palazzo Farnese, edificato da Giacomo della Porta ed ospita la Pinacoteca Comunale e la Biblioteca Comunale.
- Palazzo de Sanctis, affacciato su Piazza San Tommaso.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 41.519 volte.

Scegli la lingua

italiano

english