Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Liguria Riviera dei Fiori Castel Vittorio

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Castel Vittorio

Descrizione

Comune in provincia di Imperia, facente parte della Comunità Montana Intemelia, è il classico paese da cartolina: l'impressione che si ricava avvicinandosi è che è troppo perfetto per essere reale. Si trova su una collina circondato da una foltissima vegetazione su cui spicca un piccolo grumo di case con al centro l'alto campanile della chiesa parrocchiale. All'interno del borgo l'atmosfera non cambia, resta quasi irreale. Le case sono dipinte con i tradizionali colori pastello, divise da vicoli strettissimi, da salite ripide, scalette irte e strette. Il paese ha un aspetto di grande semplicità e compostezza, ma ogni angolo è diverso dall'altro, ogni scorcio regala un'emozione diversa, non c'è monotonia.
Fino al 1260 fu possedimento dei conti di Ventimiglia ed anticamente il suo nome era Castel Dho, fino a quando Bonifacio il Minore non si determinò a vendere il territorio alla Repubblica di Genova. Il borgo assunse allora una nuova denominazione: Castelfranco. Con l'unità d'Italia il Piemonte decise di omaggiare il re Vittorio Emanuele II di Savoia cambiando il nome in Castel Vittorio. Il paese fu per anni impegnato nelle rappresaglie contro il vicino comune di Pigna. I contrasti nascevano a causa delle differenti correnti politiche che caratterizzarono i due comuni: Castel Vittorio, legato alla Repubblica di Genova, Pigna al Piemonte. Leggende locali, tramandate per via orale, raccontano di episodi al limite della burla, di campane rubate e pavimenti divelti.

Da vedere:

La chiesa parrocchiale di Santo Stefano dalla facciata semplice ed al tempo stesso elegante, suddivisa in piani con due ordini di colonne sovrapposte e solo accennate, una nicchia centrale collocata al secondo livello, il tutto sormontato da un timpano triangolare. Sul portale laterale presenta un bassorilievo risalente al XVI o forse al XVII secolo. Conserva al suo interno la Crocifissione di Gesù, attribuita a Marcello Venusti, della seconda metà del XVI secolo ed un crocifisso di Anton Maria Maragliano.
L'oratorio di Santa Caterina risalente al periodo medievale. L'edificio presenta sul lato destro un portale con sulla sommità un porticale del 1400.
La chiesa di Santa Maria di Lago Pigo in stile barocco. Sulla facciata un portale del 1512.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 19.630 volte.

Scegli la lingua

italiano

english