Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Liguria Riviera dei Fiori Bordighera

Strutture

I più visitati in Bordighera

  • Hotel Parigi Liguria

    Benvenuti all'Hotel Parigi di Bordighera, famoso fin dagli inizi del secolo, quando era frequentato da regine e principesse, a ridosso della collina circostante, bagnato dal Mar Ligure, e baciato dai venti di ponente. Situato direttamente sul mare su...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Bordighera

Descrizione

Il toponimo deriverebbe dal francese "bordigue" (pescaia), probabilmente in riferimento alla laguna artificiale, circondata da canne, in uso all'epoca dai pescatori, tramutatosi, poi, in Bordighetta e nell'attuale Bordighera. Stazione climatica e balneare, in provincia di Imperia, è il comune più meridionale della Liguria, sulla costa delle Riviera Ligure di Ponente; è poco distante dal confine con la Francia, ai piedi delle Alpi Marittime.
Il centro storico, detto Città Vecchia o Bordighera Alta, ha forma pentagonale irregolare, è circondato da mura tardo medievali, restaurate nel Cinquecento, e presenta ancora le tre porte: Porta Soprana o della Maddalena aperta nel 1780, Porta Sottana del 1470 e Porta del Capo. E' attraversato da due vie principali: la Via Lunga e la Via Dritta e da un fitto reticolo di stradine e piccole piazze.
Le origini della cittadina risalgono al V secolo a.C.: nella zona sono stati rinvenuti i castellari, villaggi di epoca preromana, uno nel territorio di Montenero, l'altro a Sapergo. Le antiche popolazioni liguri, dedite all'agricoltura ed alla pastorizia, si erano stabilite su alture per motivi difensivi. Il ritrovamento di una tomba romana risalente all'epoca imperiale testimonia la presenza in loco anche dell'Impero romano.
Bordighera è legata alla figura di Sant'Ampelio, un religioso che nel V secolo giunse dalla Tebaide portando con sé dei datteri. Forse per questa ragione alla città è stato dato il nome di Regina delle Palme.
In un testo ufficiale di Papa Bonifacio VIII si cita Burdigheta come una piccola città alle dipendenze di Ventimiglia. Nella seconda metà del V secolo gli abitanti di Borghetto San Nicolò, attuale frazione di Bordighera, decisero di edificare un borgo fortificato sul colle di fronte al mare. Il paese fu attaccato dai Turchi nel 1543 insieme con altre cittadine liguri. Nel 1797 fu annesso al Primo Impero francese entrando a far parte della Giurisdizione delle Palme con Sanremo come capoluogo, dopo l'annessione al Regno di Sardegna passò alla Divisione di Nizza, sempre in provincia di Sanremo, infine, con l'accorpamento al Regno d'Italia, entrò a far parte della provincia di Imperia. Fu luogo di incontro tra Mussolini e Francisco Franco nel 1941.

Da vedere:

Il museo Bicknell, nella via omonima, fu costruito nel 1888 da Clarence Bicknell, raccoglie interessanti reperti preistorici ed i calchi delle incisioni rupestri del monte Bego. Nello stesso edificio si trova l'Istituto internazionale di studi liguri.
La Biblioteca Civica Internazionale, fondata nel 1880, è sita attualmente in un edificio in stile vittoriano, custodisce antichi ed importanti volumi.
I giardini Lowe ed i giardini Moreno apprezzati da Monet.
La Via Romana si snoda, all'ombra dei platani, tra eleganti edifici alle falde della collina seguendo il percorso dell'antica Via Julia Augusta.
Il giardino Pallanca, realizzato dai discendenti di Bartolomeo Pallanca su un pendio roccioso, ospita tremiladuecento specie diverse di piante, la più antica, originaria del Cile, ha trecento anni.
Il lungomare Argentina, lungo circa due chilometri e molto apprezzato, inaugurato da Evita Peron nel 1947, è abbellito da giardini colorati e dal Chiosco della Musica.
Villa Garnier.
Villa Margherita, costruita nel 1914, fu la residenza della regina Margherita di Savoia.
Il palazzo del Parco, sede storica del Salone Internazionale dell'Umorismo, è circondato da un bellissimo giardino che ospita molte specie botaniche.
Il palazzo Comunale progettato dall'architetto francese Garnier, al suo interno quadri di artisti italiani e stranieri del XIX e XX secolo.
La chiesa Anglicana, la chiesa Evangelica Valdese.
La chiesa dell'immacolata Concezione o di Terrasanta costruita su progetto dell'architetto Garnier, decorata da artisti francesi, conserva pregevoli dipinti.
L'oratorio di San Bartolomeo eretto nel XV secolo si trova nel centro storico, all'interno una statua lignea del 1865 di Agostino Vignola.
La chiesa di Santa Maria Maddalena.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 36.130 volte.

Scegli la lingua

italiano

english