Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Marche Costa Marchigiana Potenza Picena

Strutture

I più visitati in Potenza Picena

  • Santa Cassella Vini Marchigiani

    L'Azienda Santa Cassella si trova nelle Marche che sono un degradare di dolci colli e valli che dall'Appennino scendono al mare; ha un'estensione di circa 70 ettari di cui 25 a vigneto. Fin dal 1700 nell'Azienda Santa Cassella i conti Buonaccorsi, dai...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Potenza Picena

Descrizione

Comune in provincia di Macerata, situato su un colle a pochi chilometri dalla costa adriatica, è un luogo ricco di storia e dall'aspetto caratteristico con le antiche mura, gli angusti vicoli del centro storico, gli eleganti edifici e le tante chiese.
I Romani edificarono sul luogo in cui oggi sorge la frazione Porto la città di Sacrata, di cui rimangono pochi resti, ma che certamente sono sufficienti a recare una testimonianza della presenza latina. L'abitato fu citato per la prima volta in un documento risalente all'anno 947; il comune si costituì nella prima metà del XII secolo. Nella seconda metà del Cinquecento gli abitanti si opposero con fierezza e determinazione alla infeudazione del centro al Duca di Ferrara. Originariamente era denominato Monte Santo, ma, dopo l'Unità d'Italia, si rese necessario evitare confusioni con paesi omonimi, si decise di abbandonare il vecchio nome e di sostituirlo con Potenza, per la vicinanza con l'antico centro di origini romane chiamato "Potentia", a cui si aggiunse l'aggettivo Picena, in ricordo delle popolazioni che avevano abitato la zona in epoca protostorica.

Da vedere:
La chiesa di San Giacomo presenta in facciata un pregevole rosone del Trecento, è stata rimaneggiata tra il XIX ed il XX secolo.
La collegiata di Santo Stefano, costruita nel 1585, è arricchita da importanti opere ed arredi.
Il santuario di San Girio, di origini duecentesche, fu edificato in onore del santo patrono.
Il complesso della chiesa di Sant'Agostino già esistente a metà del XIII secolo.
Il monastero delle Clarisse citato in un testo della prima metà del Duecento.
Il monastero delle Benedettine di cui è traccia sin dal XIII secolo.
La chiesa della Madonna delle Grazie nata nel Quattrocento.
La chiesa di Santa Maria della Neve.
Il convento di San Francesco.
La Torre civica, edificata nel periodo medievale, fu rimaneggiata nella prima metà del XVIII secolo una prima volta e nuovamente nel XIX.
Il Palazzo comunale, forse risalente alla fine del XII secolo, fu residenza del Vescovo di Fermo.
Il Palazzo del Podestà di epoca trecentesca fu ristrutturato nel Settecento.
Il Teatro storico comunale edificato nella seconda metà del XIX secolo.
L'Archivio Storico Comunale.
La Biblioteca comunale.
La Pinacoteca Civica.
Porta Galiziano.
La Torre di Sant'Anna a Porto Potenza Picena è ciò che resta di una fortezza quattrocentesca edificata a protezione dai pirati.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 38.877 volte.

Carrello Contatti

Clicca sull'icona del carrello per creare una lista di strutture da contattare.

Scegli la lingua

italiano

english