Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Marche Costa Marchigiana Morro d'Alba

Strutture

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

I più visitati in Morro d'Alba

  • La Quercia Vini Abruzzesi

    Piccola azienda agricola attualmente gestita da tre giovani soci: Lamona Antonio enologo con esperienza ultra decennale nel campo vinicolo; Elisabetta Di Berardino, socio amministratore con esperienza lavorativa decennale nel settore enologico e Fabio...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Morro d'Alba

Descrizione

Il toponimo richiama il cippo, anche detto mora, che anticamente segnava il confine tra il territorio di Senigallia e di Jesi. Comune in provincia di Ancona, situato a poca distanza dal mare, dalla sua posizione privilegiata, sovrastante l'area circostante, si gode un panorama che giunge fino all'Adriatico. Il territorio comunale, oltre al capoluogo, comprende le due frazioni di Santa Maria e Sant'Amico. È un tipico borgo murato: la cinta muraria è di epoca quattrocentesca, con un camminamento interno detto "Scarpa" e sei torrioni a base pentagonale; numerosi sono anche gli altri edifici che attestano l'importanza assunta dal paese nel corso dei secoli. Morro è famoso per la produzione di vini, primo fra tutti la Lacrima di Morro d'Alba.
Il rinvenimento di una tomba di epoca romana testimonia con certezza che la zona è stata abitata già in quel periodo, benché la presenza dell'abitato sia stata documentata da atti più tardi, datati intorno all'anno Mille. Appartenuta per un periodo a Senigallia, la città fu ceduta nella prima metà del XIII secolo a Jesi, venendo a costituire parte della Respublica Aesina. Nel XIV secolo fu attaccata da Fabriano, mentre nel XV da Ancona. Il comune di Jesi perse il controllo sul territorio di Morro solo nel periodo napoleonico. Le vicende storiche successive sono quelle che hanno caratterizzato l'intera regione, tra cui l'entrata a far parte del Regno d'Italia.

Da vedere:

La chiesa parrocchiale di San Gaudenzio, risalente al XVIII secolo, si trova nel centro del paese.
La chiesa del Santissimo Sacramento conserva due tele del Seicento ed antichi arredi.
La chiesa di San Benedetto, caratterizzata da un'unica navata, custodisce un dipinto del Cinquecento.
La chiesa della Santissima Annunziata.
La chiesa di Santa Maria del Fiore.
Il Municipio, edificato nel XVIII secolo, conserva varie opere, tra cui una pala d'altare del Ridolfi ed una tela seicentesca.
Le antiche mura nelle quali si aprono portici che creano un camminamento di ronda coperto.
Il Museo Utensilia raccoglie utensili usati nelle attività agricole.
La Loggia dei Mercanti.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 27.266 volte.

Scegli la lingua

italiano

english