Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Marche Costa Marchigiana Civitanova

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Civitanova

Descrizione

Comune in provincia di Macerata, situato a nord della foce del Chienti, è formato da due parti: una più antica, denominata Civitanova Alta, caratterizzata dalla presenza di mura quattrocentesche e bei palazzi signorili, l'altra, più moderna, dedita al turismo balneare.
La zona fu frequentata dall'uomo sin dalle epoche più remote: i reperti rinvenuti, infatti, hanno consentito di affermare che i primi abitanti si siano stanziati nell'area sin dal periodo paleolitico e già nell'VIII secolo a.C. sorse il primo centro abitato. La conquista romana del territorio portò l'antica Cluana all'annessione a Roma. Nel 50 d.C. si sviluppò un nuovo agglomerato - l'odierna Civitanova Alta - e, caduto l'Impero romano, Cluana fu distrutta dai Visigoti. Instaurato il sistema feudale, furono tante le famiglie che si successero al governo del paese: i Varano, i Malatesta, gli Sforza, i Visconti ed anche il Papa. Nel Cinquecento i dissidi intestini, gli attacchi dei Turchi e le epidemie concorsero a provocare un periodo di decadenza. A metà del XVI secolo fu ceduto dalla Chiesa alla nobile famiglia dei Cesarini, venendo a far parte di un Marchesato che, qualche tempo dopo, fu trasformato in Ducato: ne seguì un'epoca di trasformazioni e di grande sviluppo urbanistico e demografico.

Da vedere:

La chiesa di San Marone, situata nella città bassa, risalente con molta probabilità al IX secolo, fu ricostruita alla fine dell'Ottocento. Oggi si mostra interamente in cotto, presenta una facciata di estrema semplicità arricchita solo da un rosone e da un bel portale. È affiancata da un alto campanile a base quadrata.
La chiesa di Cristo Re caratterizzata da un campanile cilindrico che svolge anche la funzione di faro per l'attiguo porto.
La chiesa di Sant'Agostino risalente al Trecento.
La chiesa di San Francesco del XIV secolo.
La chiesa di San Paolo.
La chiesa di San Pietro.
L'ex Palazzo comunale a Civitanova Alta del XVI secolo ospita una galleria d'arte, vi si possono ammirare opere di Morandi, Carrà, Manzù ed altri autori moderni.
Villa Eugenia.
Villa Conti.
Teatro Rossini.
Teatro Annibal Caro.
Teatro Enrico Cecchetti.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 27.250 volte.

Scegli la lingua

italiano

english