Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Marche Costa Marchigiana Falconara Marittima

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Falconara Marittima

Descrizione

Il toponimo, nella prima parte, onora Falcone, soldato sotto il comando del generale Belisario, al quale Giustiniano assegnò la zona dove ha sede attualmente Falconara come ricompensa per aver sconfitto i Goti. Nella seconda parte, invece, fa riferimento alla posizione occupata dal centro. Comune in provincia di Ancona, contiguo al capoluogo con il quale forma un unico agglomerato urbano, l'abitato, situato lungo la costa, sul Golfo di Ancona, presenta un bel lido di sabbia fine ed è un frequentato centro balneare con stabilimenti attrezzati, alberghi e pensioni.
I primi edifici furono costruiti intorno al castello dei Conti Cortesi, dominanti un vasto territorio. Le prime notizie certificate del borgo sono contenute in documenti risalenti all'anno 1225, epoca in cui i feudatari furono costretti a chiedere l'appoggio della città di Ancona per meglio proteggersi dai nemici. Il territorio dei Cortesi fu, quindi, accorpato al contado di Ancona, pur conservandosi alquanto indipendente; già nel XVI secolo si venne a formare il comune. Durante il periodo fascista Falconara perse la sua autonomia venendo ad essere accorpato a capoluogo. Riacquistò la sua identità solo nel 1948.

Da vedere:
La chiesa di Santa Maria della Misericordia fu fatta edificare dai Conti Ferretti nel Quattrocento. In stile tardoromanico è di estrema semplicità all'esterno, ha una facciata interrotta solo da due finestre ogivali strette quasi come feritoie ed è sormontata da un tetto a capanna con in cima un campaniletto, al suo interno si possono ammirare affreschi del XIV secolo.
La chiesa di Santa Maria delle Grazie.
La chiesa di Santa Maria di Loreto.
La chiesa di S.Lorenzo, edificata nella seconda metà del Cinquecento, fu rimaneggiata nell'Ottocento
La chiesa di Santa Maria del Rosario.
La chiesa di Sant'Antonio da Padova, edificata negli anni '30 del Novecento, presenta tre navate, begli altari e pregevoli opere.
Il castello di Rocca Priora con feritoie e ponte levatoio originariamente ebbe funzione difensiva contro gli attacchi nemici, nella seconda metà del XVIII secolo il marchese Trionfi lo fece rimaneggiare e lo trasformò in abitazione.
La villa Monte Domini fatta edificare dai Conti Ferretti nel Cinquecento.
Castelferretti fu fatto edificare da Francesco Ferretti alla fine del Trecento.
Il castello di Falconara Alta edificato tra il VII ed il XII secolo.
La biblioteca francescana e picena.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 21.415 volte.

Scegli la lingua

italiano

english