Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

  • I Miei Nonni Ponza

    I Miei Nonni Ponza

    casa vacanze a Ponza, holiday house a Ponza, appartamenti a Ponza, Le Forna, vacanze a Ponza

  • La Caravella Positano Residence

    La Caravella Positano Residence

    Ospitalità di Qualità sul mare Appartamenti Spiaggia in Positano Costiera Amalfitana Salerno Campania Italia

  • Hotel Punta Tragara Capri

    Hotel Punta Tragara Capri

    Ospitalità di Lusso e Charme Albergo 5 Stelle Isola di Capri Napoli Campania Italia

  • Palazzo Avino

    Palazzo Avino

    Hotel 5 Stelle, Ospitalità di lusso e charme a Ravello in Costiera Amalfitana Salerno Campania Italia

  • Eremo di San Francesco Costa d'Amalfi

    Eremo di San Francesco Costa d'Amalfi

    Ospitalità di Lusso e Charme Villa Esclusiva Amalfi Villa con piscina Costiera Amalfitana Salerno Campania Italia

tu sei qui: Home Basilicata Parco Nazionale del Pollino San Severino Lucano

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

San Severino Lucano

Descrizione

E' un grazioso comune montano della provincia di Potenza, situato su un versante della valle del torrente Frido e costituisce l'ingresso nord-orientale al Massiccio del Pollino. Il borgo sorse nel XV secolo quando i Sanseverino di Bisignano donarono il casale e le terre circostanti ai monaci cistercensi dell'Abbazia di Santa Maria del Sagittario i quali, per riconoscenza verso la famiglia dei Sanseverino, diedero al casale il loro nome. Il borgo, ben presto, fu abitato da coloni che lavoravano le terre dei cistercensi e che contribuirono allo sviluppo del paese fino al 1807, quando l'Abbazia fu soppressa e le terre incamerate dal Demanio.
Siti di interesse:
- il Santuario della Madonna del Pollino, dove, secondo la tradizione, fu nascosta una statua della Vergine per sottrarla alla furia iconoclasta. Il complesso del Santuario comprende oltre all'edificio della Chiesa e ai suoi annessi, anche le capanne rustiche per l'alloggio dei pellegrini.
- la parrocchiale di Santa Maria degli Angeli, risalente al XVII secolo e al cui interno è custodito un crocifisso ligneo cinquecentesco, una scultura in terracotta di Guido Mazzoni (XVI secolo) ed arredi marmorei provenienti dall'Abbazia del Sagittario;
- la Cappella dell'Addolorata, di proprietà privata;
- la Chiesa di San Francesco di Paola (1986-1988);
- la Chiesa di Santa Maria dell'Abbondanza (1700);
- la Cappella della Madonna del Carmine;
- la Chiesa di San Vincenzo Ferreri (1765);
- i numerosi palazzi nobiliari;
- i ruderi dei tanti mulini che sorgevano lungo le sponde del torrente Frido.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 22.432 volte.

Scegli la lingua

italiano

english