Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Toscana Grosseto - Maremma - Argentario Monte Argentario, Porto Ercole-Porto Santo Stefano

I più visitati in Monte Argentario, Porto Ercole-Porto Santo Stefano

  • Bluesail Charter

    Le nostre barche sono accessoriate di randa main drop system, genoa rollabile, gps cartografico, radio vhf, radio-cd, salpancora, caricabatterie 220 volt, batteria ausiliaria e pilota automatico. Le dotazioni includono per tutte tender, fuoribordo, lenzuola...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Monte Argentario, Porto Ercole-Porto Santo Stefano

Porto Ercole - LR Photo Porto Santo Stefano - LR Photo Porto Santo Stefano - LR Photo

Porto Ercole - LR Photo

Porto Santo Stefano - LR Photo

Porto Santo Stefano - LR Photo

Descrizione

Con molta probabilità in origine Monte Argentario era un'isola, successivamente unitasi alla terraferma dai tomboli della Feniglia e della Giannella. I primi insediamenti umani risalgono ad epoche remote, come confermano i numerosi reperti archeologici rinvenuti sia nella Grotta degli Stretti che in quella di Cala dei Santi.
Le prime notizie storiche le fornisce Strabone (morto nel 24 d.c.) nel "De Geographia" quando accenna al "Portus Cosanus", località che riappare poi denominata nell'"Intera Provinciarum" del 152 d.c., dove è evidente il suo legame con la città etrusca di Cosa.
Nel Medioevo Monte Argentario appartenne all'Abbazia delle Tre Fontane che vi esercitò la sua giurisdizione fino al XII secolo. Dal XII al XIV secolo il borgo di Monte Argentario fu sottoposto dapprima alla dominazione degli Aldobrandeschi per poi passare alla famiglia degli Orsini e infine alla Repubblica di Siena, che si adoperò nella fortificazione del borgo.
Va, comunque, agli Spagnoli il merito di avere, in pochi anni, trasformato il Monte Argentario in una poderosa macchina bellica, con un formidabile complesso di fortificazioni per numero e qualità, superiore ad ogni altro consimile esistente in Toscana.
Due sono i centri abitati: Porto Santo Stefano, posto all'estremità occidentale, e Porto Ercole, all'estremità orientale.
Tra gli edifici religiosi, meritano di essere visitati la Chiesa di Sant'Erasmo, al cui interno, ai piedi del prezioso altare marmoreo, si trovano le lapidi sepolcrali dei governanti spagnoli, il Convento della Presentazione al Tempio, sulla sponda settentrionale del Monte Argentario, ed il Noviziato di San Giuseppe.
Nel centro storico di Porto Ercole è situato il Palazzo dei Governanti, edificio in stile rinascimentale, residenza dei sovrani spagnoli, mentre la Polveriera di Monte Argentario è situata sulla sommità del Poggio della Polveriera, realizzata tra il 1783 ed il 1784 come deposito di munizioni.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 74.949 volte.

Scegli la lingua

italiano

english