Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Marche Entroterra Marchigiano Ascoli Piceno

Strutture

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Ascoli Piceno

Descrizione

Ascoli Piceno sorge su uno sperone roccioso, alla confluenza dei fiumi Tronto e Castellano. Fondata dai Piceni, una popolazione derivante dai Sabini, divenne colonia romana nel 286 a.C., capitale della quinta regione italca con Augusto e, successivamente, provincia autonoma col nome di Picenum Suburcarium.
Nell'alto medioevo subì i saccheggi e le invasioni dei barbari; fu poi conquistata dai Longobardi, prima, e dai Franchi, poi. Divenne libero comune nel XII secolo, e fu sottoposta alla signoria dei Malatesta e degli Sforza; nel 1502 fu definitivamente annessa allo Stato Pontificio, conoscendo un periodo di notevole sviluppo demografico ed economico.
Ascoli Piceno è senza dubbio una delle città più monumentali d'Italia, con un centro storico realizzato interamente in travertino.
Nella suggestiva Piazza Arringo sorgono la Cattedrale di S. Emidio (XV-XVI sec.), in cui si conserva un bel polittico del Crivelli, l'isolato Battistero ottagonale (XIII sec.), il Palazzo Comunale composto da due palazzi medioevali (del Comune e dell'Arringo) uniti tra loro da una facciata barocca e infine il Palazzo Vescovile. Poco distante si trova la Chiesa romanica di S. Gregorio (fine XIII sec.) fondata su ruderi romani. In corso Mazzini il Palazzo Malaspina (XVI sec.) è sede della Galleria Civica di Arte Contemporanea.
Il fulcro del centro storico è rappresentato dalla rinascimentale Piazza del Popolo, su cui si affacciano il Palazzo dei Capitani, dalla massiccia struttura da cui è possibile evincere le diverse epoche di realizzazione ed al cui interno sono stati rinvenuti interessanti reperti di epoca romana e medievale, la Chiesa gotica di San Francesco con le quattrocentesche torri esagonali, affiancata dall'elegante Loggia dei Mercanti, iniziata da Bernardino di Pietro da Corona e terminata nel 1513 da Francesco Rubei da Villagona.
Interessanti sono anche la Chiesa romanica dei Ss. Vincenzo e Anastasio (XI-XIV secolo), con la facciata ripartita in 64 riquadri in cui erano un tempo affrescate scene tratte dal Vecchio e dal Nuovo Testamento, la Chiesa gotica di San Pietro martire, il Forte Malatesta, il Palazzetto Longobardo e Caffè Meletti, annoverato tra i 150 caffè storici d'Italia.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 90.482 volte.

Scegli la lingua

italiano

english