Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Marche Entroterra Marchigiano Folignano

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Folignano

Descrizione

Circa le origini del toponimo vigono due tesi: per la prima il nome proverrebbe dal latino "castrum faundanianum", che indicava l'attuale frazione di Castel Folignano, per la seconda da "lignum" (legno), con riferimento alla grande estensione di boschi presente nella zona. Comune collinare in provincia di Ascoli Piceno, situato a sud del capoluogo, ai confini con la regione Abruzzo e a poco più di 30 chilometri dalla costa adriatica, il territorio comunale comprende ben sette frazioni.
I reperti rinvenuti hanno consentito di affermare che la zona sia stata abitata già nell'Età del Ferro: le necropoli rinvenute ed altri interessanti elementi attestano la presenza del popolo piceno; successivamente l'Impero romano colonizzò il territorio che fu terra di conquista anche per i Greci e per il Duca di Spoleto. Le prime notizie documentate sull'abitato risalgono alla seconda metà del XIII secolo, epoca in cui fu distrutto dagli uomini di Manfredi, re delle Due Sicilie. Nel periodo medievale la frazione di Castel Folignano assunse una importanza fondamentale per questa zona: gli fu infatti riconosciuta la funzione di punto strategico per monitorare i confini con il Regno delle due Sicilie, a difesa della città di Ascoli. Nel Cinquecento, tuttavia, ebbe inizio il lento declino di questo abitato, sia dal punto di vista amministrativo che sociale, a tutto vantaggio dell'odierno Folignano.

Da vedere:

La chiesa di Santa Maria delle Grazie e San Cipriano a Castel Folignano fu edificata nel XVIII secolo su progetto del Maggi. Sull'altare maggiore si può ammirare un trittico quattrocentesco, opera dell'Alemanno, artista attivo alla fine del XV secolo, raffigurante nella parte centrale la Vergine con il Bambino e ai lati Santa Caterina e San Cipriano, il cui culto a Folignano è molto sentito. Nella lunetta superiore è rappresentato Dio che sovrasta i personaggi situati in basso.
La chiesa parrocchiale di San Gennaro custodisce un reliquiario cinquecentesco in rame.
Il palazzo di Castel Folignano fu edificato sui ruderi del castello che un tempo era un'importante roccaforte a difesa della città di Ascoli.
L'eremo di San Lorenzo in Carpineto, di cui rimangono solo i ruderi.
L'eremo di San Marco di epoca medievale.
Il Teatro delle Foglie.
Il borgo antico.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 25.250 volte.

Scegli la lingua

italiano

english