Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Puglia Lecce e Salento Alezio

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Alezio

Descrizione

Alezio sorge nel basso Salento a poca distanza dalla più nota Gallipoli. Questa vicinanza ha reso il turismo un elemento importante nell' ambito dell' economia cittadina la quale conserva per la tradizionale attività dell' agricoltura un ruolo primario. Si produce un ottimo olio di oliva e un vino di qualità.
Le origini di Alezio sono controverse, secondo una tradizione sarebbe stata fondata da Lizio Idomeneo, mitico re di Creta. Fu certamente una città della Messapia; in località Monte d' Elia è stata ritrovata una necropoli messapica con alcuni sarcofagi monolitici.
Tuttavia mancano tracce di abitazioni ed è difficile comprendere quella che fu la sua dimensione. Va detto che recentemente alcuni documenti testimoniano che nel VI secolo a.C. Alezio fu un centro importante, sopratutto grazie alla vicinanza con la nemica, ma a volte alleata, Taranto.
In epoca Romana la vicinanza con il porto di Gallipoli e con la Via Traiana portò grande sviluppo tanto che varie fonti la citano come città popolosa. Al contrario intorno all' anno 1000 fu completamente distrutta dai saraceni e si dovette attendere circa sette secoli affinché tornasse ad essere popolata.
In città è possibile visitare il "Museo Civico Messapico" che accoglie i numerosi reperti rinvenuti nella succitata necropoli. Merita attenzione anche il Santuario di Santa Maria della Lizza che fu edificato dai Normanni nel XII secolo ma che reca tracce di una preesistente costruzione bizantina.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 25.695 volte.

Scegli la lingua

italiano

english