Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Piemonte Langhe e Roero Serralunga d'Alba

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

I più visitati in Serralunga d'Alba

  • Il Boscareto Resort Piemonte

    Il Boscareto Resort & Spa Serralunga d'Alba, Piemonte, Italia Nelle sue 38 camere e suites di lusso predominano unicità di spazio e di stile. L'attenzione per i dettagli traspare in tutti gli ambienti: fusione di comfort e di estetica; luogo di bellezza,...

  • Schiavenza Vini Piemonte

    L'azienda agricola Schiavenza opera sul territorio di Serralunga d'Alba fin dal 1956. L'attività avviata dai fratelli Vittorio e Ugo Alessandria è ora seguita dal genero Luciano Pira, agronomo e cantiniere, coadiuvato dalla moglie Maura e dal cognato...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Serralunga d'Alba

Descrizione

Serralunga d'Alba, in provincia di Cuneo, è un piccolo e suggestivo borgo medievale della Langhe che, nei secoli, ha mantenuto intatta la sua struttura urbanistica, con vie ed abitazioni disposte in modo concentrico rispetto alla rocca, che domina dall'alto il paese. La fondazione viene unanimemente fatta coincidere con la costruzione del castello, circa mille anni fa. Possedimento di Bonifacio Del Vasto, passò, poi, ai Del Carretto, ai marchesi di Saluzzo, ai Falletti di Barolo ed ai Baldi di Bra.
Siti di interesse:
- il castello, attualmente di proprietà dello Stato Italiano e fatto restaurare nel 1950 per intervento dell'allora Presidente della Repubblica Luigi Einaudi. Fatto edificare dai Falletti di Barolo, impressiona per la sua forma slanciata, tipica dell'architettura gotica. Splendidi gli affreschi quattrocenteschi, rappresentanti il martirio di Santa Caterina, nel Salone dei Valvassori.
- la parrocchia di San Sebastiano, realizzata tra il 1886 e il 1888, nello stesso luogo in cui sorgeva in passato la parrocchiale di san Benigno, abbattuta perché fatiscente. Nella sacrestia è custodita una tela seicentesca attribuita ad Annibale Carracci, mentre gli affreschi del catino absidale sono di Sebastiano Nizza.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 48.454 volte.

Scegli la lingua

italiano

english