Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Piemonte Langhe e Roero Cravanzana

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

I più visitati in Cravanzana

  • Agriturismo Cascina Prato Piemonte

    L'agriturismo Cascina Prato si trova in Alta Langa, a poche centinaia di metri dall'abitato di Cravanzana, in prossimità dell'incrocio detto "la Crociera", da sempre punto di passaggio tra le valli del Belbo e del Bormida. L'azienda agrituristica offre...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Cravanzana

Descrizione

Il toponimo, secondo la tradizione popolare, deriverebbe dal nome di una capra. Piccolo comune in provincia di Cuneo, situato su una collinetta, tra le valli del Belbo e del Bormida, l'abitato è concentrato intorno al castello, dominante il paesaggio circostante. Cravanzana ha vocazione prevalentemente agricola: è dedito alla coltivazione della frutta ed alla produzione delle nocciole, all'allevamento, in particolare delle pecore, dal latte delle quali si ricava l'apprezzata robiola. È possibile per gli amanti delle gite in bicicletta e delle passeggiate seguire percorsi a diretto contatto con la natura, tra i prati ed i noccioleti dell'Alta Langa, per godere degli splendidi panorami sulle verdi colline circostanti e dei suggestivi angoli che qui si possono trovare. Variegati i prodotti enogastronomici.
Le origini dei primi insediamenti sono molto antiche e risalirebbero al II secolo a.C.: dai dati rinvenuti emerge che il territorio dell'Alta Langa fu coinvolto nelle vicende storiche più significative della regione Piemonte: dalla dominazione romana e da quella successiva dei Barbari. Sembra che il centro nel XII secolo sia appartenuto al Marchesato di Cortemilia; nel XVII secolo, i Savoia concessero Cravanzana in feudo ai Marchesi Fontana, ai quali si deve la riedificazione del castello. I secoli successivi videro il paese condividere la storia del Piemonte con l'invasione di Napoleone, l'appartenenza al Regno sabaudo ed infine a quello d'Italia.

Da vedere:

La collegiata di Santa Maria, risalente al XIII secolo, presenta un bellissimo portale ad arco, abside ottagonale, decorata all'esterno da archi ed interrotta da finestre. Il massiccio campanile a base quadrata possiede bifore e trifore ed è decorato sulla sommità da un motivo ad archetti e sormontato da una cuspide.
La chiesa parrocchiale dei Santi Pietro e Vitale.
Il castello dei Marchesi Fontana, un imponente edificio di epoca medievale che raccoglie intorno a sè l'abitato e dal quale, grazie alla particolare posizione dominante, è possibile godere di un incomparabile panorama sulla campagna circostante. Fu fatto ricostruire nel Seicento dai Marchesi Fontana.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 22.809 volte.

Scegli la lingua

italiano

english