Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Piemonte Langhe e Roero Mango

Strutture

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

I più visitati in Mango

  • Tranchero Vini Piemontesi

    La Cantina La nostra azienda sorge a Mango, cuore della migliore produzione di Moscato e più precisamente a 18 km da Alba, capitale delle Langhe e a circa 30 minuti di viaggio da Asti. Si presenta con un'estensione di circa trentacinque giornate piemontesi...

  • Cascina Fonda Vini Piemonte

    L'azienda è stata fondata nel 1963 da Secondino Barbero. I vigneti si trovano a ridosso di una cresta delle Langhe che si estende da Mango a Neive. La prima vinificazione risale al 1988 ad opera dei figli Marco e Massimo. I fratelli Barbero producono...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Mango

Descrizione

l toponimo deriva dal latino, "Mangiana Colonia". Comune in provincia di Cuneo, situato su una collina circondata dal verde, l'abitato è dominato dalla possente mole del castello.
Le origini del paese si fanno risalire all'epoca romana: Mango rappresentava una presidio per l'approvvigionamento dei viveri necessari alla truppe imperiali. I veterani si stabilirono qui e fondarono una colonia. Dominato dai Marchesi di Busca, nella seconda metà del XIII secolo, venne in contrasto con il comune di Alba che nella battaglia di Cossano riuscì a conquistare la vittoria. Dopo la successione di Asti ad Alba furono distrutti tre castelli situati ad Avene, Lalonzo e Frave. Il centro fu sottoposto al controllo del Ducato di Mantova per ben tre secoli e divanne possedimento sabaudo nei primi anni del XVIII secolo. Nel corso del tempo passò dalla provincia di Acqui a quella di Alba, infine a quella di Cuneo. Fu presidio della Resistenza partigiana.

Da vedere:

La parrocchiale dei Santi Giacomo e Cristoforo.
La chiesa di San Donato.
La cappella di Sant'Ambrogio.
Il castello dei Marchesi di Busca è situato su un preesistente forte risalente al XIII secolo e costruito in una posizione particolarmente favorevole per il controllo del territorio circostante. Distrutto nel 1680, fu sostituito nel Settecento dal nuovo edificio dalla struttura possente e dotato di un vasto giardino. Per l'opera furono utilizzati materiali proveniente dal vecchio castello del quale rimangono le prigioni sotterranee, i cunicoli ed i passaggi segreti. Oggi la lussuosa dimora, di proprietà del Comune, ospita manifestazioni di carattere culturale ed è sede stabile dell'Enoteca Regionale del Moscato
La Casa delle Memorie.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 28.121 volte.

Scegli la lingua

italiano

english