Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

  • Ceramiche Casola

    Ceramiche Casola

    ceramica positanese, piatti, vasi, oggetti in ceramica, pietra lavica smaltata, Costiera Amalfitana, Scala, Positano

  • Hotel L'Argine fiorito Atrani

    Hotel L'Argine fiorito Atrani

    Ospitalità Camere e Colazione Albergo Atrani Costa d'Amalfi Salerno Campania Italia

  • Taxi Amalficoast

    Taxi Amalficoast

    Servizi Taxi noleggio auto con conducente mini van escursioni esclusive Trasferimenti da e per aeroporti italiani Ravello Costa...

  • Pizzeria a Gradillo Ravello

    Pizzeria a Gradillo Ravello

    Forno a legna, pizza da asporto, posti a sedere, pizza a domicilio

  • Amalfi Transfer Tour

    Amalfi Transfer Tour

    Trasferimento ed escursioni in Costa d'Amalfi, Costiera Amalfitana Tour, lemon tour, trasferimenti Positano, Amalfi, Ravello Stazione...

tu sei qui: Home Piemonte Langhe e Roero San Benedetto Belbo

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

San Benedetto Belbo

Descrizione

Il toponimo deriva dalla presenza di un monastero benedettino costruito nelle vicinanze del torrente Belbo nella prima metà dell'XI secolo. Piccolo comune delle Langhe, in provincia di Cuneo, situato su un poggio, conserva con cura il centro storico, memoria ancora visibile dell'antico borgo medievale. L'abitato è circondato da una natura incontaminata. Questo scenario particolarmente suggestivo, meta degli amanti del trekking e delle passeggiata a diretto contatto con la natura, ha dato ispirazione al celebre scrittore Beppe Fenoglio che qui trascorreva le vacanze estive e ne rimase perdutamente affascinato. I cittadini hanno serbato uno stretto legame con le tradizioni benedettine, manifestato dal Micùn, un rito che prevede la benedizione e distribuzione del pane il giorno del Giovedì Santo e dalla tradizione del canto corale.
È opinione diffusa che i villaggi della zona delle Langhe abbiano antiche origini: in particolare, nella valle del torrente Belbo trovarono un luogo ideale per vivere stabilmente le tribù liguri, alle quali, in epoche successive, si unirono i Celti. I Romani colonizzarono il territorio nel corso del III secolo a.C., dopo lunga contesa con le popolazioni preesistenti. Con la caduta dell'Impero romano, si crearono le condizioni per le invasioni ed i saccheggi dei Barbari, dei Longobardi, dei Franchi e dei Saraceni.
Nel 1033 il Marchese Adalberto II donò ai Benedettini alcune terre nelle Langhe e qualche anno più tardi i Benedettini giunsero sul luogo in cui oggi sorge San Benedetto e vi costruirono le prime abitazioni ed il monastero, attorno al quale si costituì il villaggio. Nel Medioevo il territorio appartenne ai Marchesi del Monferrato, a quelli di Saluzzo e ai Del Carretto che nel XV secolo si sottomisero ai Duchi di Milano. Nella seconda metà del XIII secolo si costituì il Comune e si acquisì maggiore libertà. Dal Cinquecento al Settecento le Langhe furono dominate dapprima dai Francesi e poi dagli Spagnoli. Nel 1735 i Savoia divennero i dominatori delle Langhe fino al 1796, anno in cui giunsero le truppe napoleoniche. Con la caduta di Napoleone i Savoia ripresero possesso delle loro terre.

Da vedere:
La parrocchiale della Madonna della Neve, la cui costruzione ebbe inizio nel 1649 sui resti del castello.
Le cappelle campestri edificate in segno di ringraziamento dai sopravvissuti alla peste del Seicento. Sono la cappella della Madonna del Buscajìn, quella di San Rocco, la cappella di San Luigi, la cappella di San Sebastiano.
I resti delle mura di cinta dell'antico castello risalenti al XIII secolo.
La Porta Sottana che reca lo stemma dei Del Carretto.
Contrada Casazzi.
Il Lago delle Verne, bacino artificiale realizzato recentemente lungo il Belbo, è luogo ideale per i pic nic e la pesca.
La sorgente in Regione Agrifoglio a cui si giunge dopo aver attraversato i campi dell'Alta Langa ed il Bosco dell'Agrifoglio.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 19.459 volte.

Scegli la lingua

italiano

english