Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Piemonte Langhe e Roero Belvedere Langhe

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Belvedere Langhe

Descrizione

Il toponimo deriva dalla particolare posizione in cui si trova il centro, in cima ad un colle, da cui si può ammirare la catena delle Alpi e le valli circostanti. E' un piccolo comune in provincia di Cuneo, situato nell'alta valle del fiume Tanaro, nelle Langhe, dedito all'agricoltura: alla coltivazione degli alberi di nocciole, delle viti, da cui si ricava un ottimo Dolcetto. Dai sia pur piccoli allevamenti di pecore si ricava la Robiola di Murazzano. Non mancano piccole industrie, principalmente per la lavorazione del legno ed attività artigianali.
Il paese risulta citato in documenti storici risalenti alla seconda metà del XII secolo. Appartenne a diverse famiglie nobiliari: fu feudo dei Signori di Dogliani, dei Saluzzo, dei Demagistris, dei Saraceno; dal Seicento passò al Ducato dei Savoia e vi rimase a lungo, salvo il periodo della dominazione napoleonica. Durante la Guerra di successione del Monferrato fu occupato dalle truppe francesi che distrussero il castello. Dopo il Congresso di Vienna avvenne l'annessione al Regno d'Italia. Durante la Seconda Guerra Mondiale la zona di Belvedere fu coinvolta direttamente e duramente negli scontri tra truppe nazi-fasciste e partigiane.

Da vedere:

La chiesa parrocchiale di San Nicolao, risalente al 1579, fu più volte oggetto di rimaneggiamenti. Presenta una facciata settecentesca, suddivisa in due piani, il superiore arricchito da nicchie e statue e dominata da un piccolo timpano.
L'oratorio dei Santi Fabiano e Sebastiano. La seconda domenica dopo Pasqua vi si celebra la festa dei Micun, pani benedetti, per tradizione ritenuti curativi.
La cappella dell'Assunta, preceduta da un pronao con cinque archi, il centrale più grande rispetto ai laterali. La facciata è suddivisa in due piani, il superiore più ristretto rispetto all'inferiore e
sormontato da un timpano. Imponente la cupola centrale.
La cappella di San Rocco.
La cappella di Sant'Orsola.
La cappella di Santa Margherita.
La cappella di Santa Maria degli Angeli.
Il castello, di cui rimangono solo pochi ruderi, fu edificato nel XIV secolo e distrutto dai Francesi nel XVII secolo. Era un solido torrione di avvistamento con cinta muraria, costruito in mattoni e situato in una posizione panoramica. Complici le giornate particolarmente terse da quella posizione è possibile ammirare le Alpi e tutta la zona circostante.
La tomba della Masca.
La cascina della Merla.
La dimora Locatelli.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 20.115 volte.

Scegli la lingua

italiano

english