Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Toscana Firenze e dintorni Pelago

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Pelago

Descrizione

La cittadina di Pelago ha origini antichissime, si presume infatti che essa fosse abitata già in epoche preistoriche.
La fondazione del borgo avvenne a cavallo tra l'età etrusca e quella romana, per poi consolidarsi nell'Alto Medioevo attorno a un castello di proprietà dei Conti Guidi, i quali vantavano diverse altre proprietà nella zona.
Nel corso del Medioevo sorsero le prime abitazioni e numerosi castelli fortificati posti sulle tante colline di cui il territorio era ricco. è di questo periodo anche la costruzione dell'Abbazia di Vallombrosa.
Nei secoli successivi il borgo di Pelago fu al centro di un'accesa disputa tra le signorie locali e la potente città di Firenze per via della sua posizione strategica che avrebbe permesso il controllo dei sottostanti assi viari a chi fosse riuscito a impadronirsene. Dopo un periodo di dominazione fiorentina la contesa sembrò risolversi nel 1445 con una bolla papale che assegnò i diritti sul borgo di Pelago alla famiglia locale dei Cattani, i quali ne mantennero a lungo il controllo. Successivamente Pelago venne annesso definitivamente alla Repubblica di Firenze che con l'operato dei Granduchi del casato mediceo contribuì all'abbellimento della città mediante la costruzione di edifici nobiliari e con la ristrutturazione dell'impianto urbano.
Il periodo della dominazione medicea si concluse all'inizio del Settecento, quando morì l'ultimo discendente del casato. Pelago passò allora per eredità ai Duchi di Lorena, i quali attraverso una politica avveduta contribuirono alla ulteriore crescita economica del borgo.
Tra i monumenti di maggiore rilievo a Pelago citiamo qui la Chiesa di San Clemente, la Chiesa di San Francesco, il Palazzo Stupan e il Museo d'Arte Sacra.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 45.361 volte.

Scegli la lingua

italiano

english