Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Emilia Romagna Bologna e dintorni Calderara di Reno

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Calderara di Reno

Descrizione

Comune situate nella pianura a ovest di Bologna, Calderara di Reno deriva il suo toponimo dalla famiglia Calderini che, nel XIII secolo, ebbe in feudo il territorio. La storia fu condizionata dalla presenza del fiume Reno e del torrente Lavino, tra le sponde dei quali sorge il paese: proprio sulle rive di quest'ultimo, infatti, sembra essere avvenuto l'incontro tra Ottaviano, Marco Antonio e Marco Emilio Lepido nel 43 a.C., da cui si formò il secondo triumvirato. In epoche passate il territorio di Calderara era prevalentemente ricoperto da paludi e acquitrini a cui cercarono di ovviare, attraverso opere di bonifica, i monaci benedettini dipendenti dall'Abbazia di Montecassino che qui abitavano fin dall'VIII secolo. Alla fine del IX secolo, la comunità di Sant'Elena, di proprietà dell'Abbazia di Montecassino, ma alle dipendenze di quella di Nonantola, si aggiunse a quella benedettina, arricchendo ulteriormente il territorio, grazie alle elargizioni longobarde. E' solo nel XII secolo, però, che cominciano a formarsi i primi nuclei abitati attorno ai monasteri, grazie soprattutto al risanamento di molti terreni, ora diventati coltivabili. Nel XVI secolo diventa luogo di residenza di nobili famiglie bolognesi.
Siti di interesse:
- la Chiesa di Santa Maria, già esistente nel XIII secolo, era sede dei frati conventuali minori. Dopo la profanazione del 1798, su di esso venne costruito un nuovo edificio, distrutto dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. Riedificata negli anni Cinquanta del Novecento su disegno del Mazzanti, all'interno è conservato un grande affresco raffigurante la Madonna col Bambino del Bettini.
- la Chiesa di San Vitale di Reno, che si erge sulla fondamenta di un'altra chiesa precedente, probabilmente distrutta durante le frequenti esondazioni del fiume. L'odierno edificio risale al XVIII secolo e conserva all'interno pregevoli dipinti.
- l'Oratorio della Madonna delle Grazie (XVIII secolo), con un affresco raffigurante la Madonna col bambino tra i Santi Zaccaria e Elisabetta.
- la frazione di Longara, dove già nel XIII secolo si annoverava la presenza di due edifici religiosi: l'attuale Chiesa di San Michele Arcangelo e la Chiesa di Sant'Andrea, unita alla prima nel XV secolo. Di fronte alla Chiesa troviamo l'ottocentesca Villa Donnini, con affreschi del Guardassoni e del Samoggia.
- la frazione di Sacerno, con la Chiesa di sant'Elena, risalente all'XI secolo, realizzata dai monaci benedettini, Di poco posteriore è il campanile. Della struttura originaria, tuttavia, rimane ben poco, a causa dei rimaneggiamenti avvenuti nel XVIII secolo.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 24.127 volte.

Scegli la lingua

italiano

english