Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Veneto Dintorni di Venezia San Donà di Piave

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

San Donà di Piave

Descrizione

Comune in provincia di Venezia, collocato lungo il fiume Piave, poco distante dalla laguna veneta, San Donà di Piave è un centro in forte espansione, grazie soprattutto alla vicinanza ai centri turistici di Jesolo e Caorle ed alla zona di Treviso.
La zona, frequentata dall'uomo sin dall'epoca preistorica, fu stabilmente abitata a partire dal Medioevo e fu ben presto, grazie alla collocazione tra Venezia e Treviso, un punto strategico. In epoca successiva divenne territorio degli Ezzelini e ne condivise le vicende. Sotto la Serenissima si diede avvio ad un vasto intervento di bonifica del territorio, intervento che fu portato avanti anche nel corso del XVII secolo, per impedire al Piave di straripare. Sul finire del XVIII secolo nacque il comune di San Donà di Piave, capoluogo di un cantone trevigiano, e nel 1806 entrò a far parte del Dipartimento dell'Adriatico. Durante la Terza Guerra di Indipendenza fu un luogo legato alla vittoria delle truppe italiane. I lavori di bonifica, effettuati nel XIX secolo, furono talmente radicali da modificare per sempre la morfologia della zona. Nel corso della Prima Guerra Mondiale il paese fu distrutto durante gli scontri.

Da vedere:

Il duomo fu costruito nella prima metà del XX secolo sul luogo in cui si trovava la precedente chiesa rovinata nel corso della Prima Guerra Mondiale. È un edificio imponente che si caratterizza per la presenza di un vistoso pronao poggiante su una scalinata. Eleganti colonne corinzie sorreggono un timpano alle cui estremità si trovano statue. Il porticato ombreggia i tre portali di ingresso ed una nicchia che ospita un Crocifisso ligneo appartenuto al vecchio edificio. All'interno delimitano gli spazi ancora colonne corinzie, sul pavimento straordinari effetti cromatici, il tutto coperto da un soffitto con volta a botte. Ai lati sei cappelle che custodiscono varie opere d'arte.
La parrocchiale di Chiesanuova conserva opere del Ravenna.
Villa Ancillotto di epoca settecentesca.
Il Museo della Bonifica.
I Giardini San Marco.
Il Giardino Agorà.
Parco Benjamin.
Parco Fellini e le altre aree verdi.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 19.150 volte.

Scegli la lingua

italiano

english