Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Veneto Dintorni di Venezia Quarto d'Altino

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Quarto d'Altino

Descrizione

Il toponimo fa riferimento alla distanza dell'abitato rispetto all'antica Altinum: ad quartum lapidem.
Comune in provincia di Venezia, situato ai confini con il territorio del capoluogo, è attraversato dal fiume Sile e si affaccia sulla Laguna Veneta. Si caratterizza per la presenza di siti di interesse storico e paesaggistico, quali l'area archeologica di Altino, il Parco del Sile e l'oasi di Trepalade.
La zona fu abitata sin dalle epoche più antiche e dai reperti rinvenuti si evince la presenza umana sin dal VI millennio a.C.. Vi si stabilirono popolazioni paleo venete e successivamente fu scelta dai Romani per la presenza del mare e del fiume: costoro bonificarono le terre, costruirono strade e resero l'abitato di Altino un centro commerciale di primo piano. Subì le invasioni barbariche e fu sottoposto ai Longobardi. Le devastazioni che ne seguirono spinsero gli abitanti dell'entroterra verso la più sicure isole della laguna e solo nel Quattrocento, sotto il dominio della Repubblica di Venezia, l'area di Quarto si ripopolò.

Da vedere:

La chiesa parrocchiale di San Michele Arcangelo, i cui lavori ebbero inizio nel 1852, presenta facciata a mattoni rossi in stile classicheggiante con due coppie di colonne e timpano. All'interno un'unica navata con begli affreschi ed una tela seicentesca. È affiancata da un originale campanile cilindrico con base rivestita di marmo bianco. In cima alla torre è stata collocata una statua girevole raffigurante San Michele realizzata dal Romanelli.
La chiesa di San Magno Vescovo a Portegrandi, di recente costruzione, ha una facciata in marmo bianco di estrema linearità con timpano e mosaico raffigurante San Magno. L'interno ad unica navata è affrescato ed arricchito da begli altari.
La chiesa di Sant'Eliodoro e Sebastiano ad Altino di epoca ottocentesca.
Il Museo Archeologico Nazionale di Altino.
Il Parco del Fiume Sile.
L'oasi di Trepalade.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 25.677 volte.

Scegli la lingua

italiano

english