Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Sicilia Entroterra siciliano Nicosia

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Nicosia

Descrizione

Nicosia (dal greco "la vittoriosa") corrisponde con molta probabilità all'antica Engyon, fondata dai cretesi.
Il borgo attuale si sviluppò in epoca bizantina attorno al castello, oggi in rovina, ed ebbe nuovo impulso con la conquista dei Normanni, i quali ne accrebbero la popolazione con lombardi e piemontesi; tale immigrazione continuò sino al XIII secolo, e tuttora la popolazione locale parla un dialetto ricco di forme gallo - italiche, come in alcuni altri centri dell'isola.
La Cattedrale di San Nicola fu fondata nel XIV secolo su una struttura normanna preesistente e modificata molte volte nei secoli succesivi. La facciata presenta un portale ogivale del Quattrocento ed all'interno sono custoditi il pulpito ed il fonte battesimale del Gagini, un crocifisso ligneo di Fra' Umile da Petralia, un coro intagliato, pitture di Novelli e Jusepe Ribera. Il campanile, invece, risale al XII secolo e fu ristrutturato nel Trecento.
Altri monumenti degni di menzione sono la Chiesa del Carmine, con un'Annunciaizone di Antonello Gagini, la Chiesa di San Benedetto (XIV secolo), la Chiesa di San Biagio, con un trittico di Antonello Gagini oltre ad alcune statue lignee, e la settecentesca Basilica di Santa Maria Maggiore, con un'acquasantiera del Cinquecento, il trono di Carlo V, un polittico di Antonello Gagini ed una Madonna proveniente dalla medesima bottega.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 21.551 volte.

Scegli la lingua

italiano

english