Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Emilia Romagna Modena e Reggio Emilia Reggio Emilia

I più visitati in Reggio Emilia

  • Albinea Canali Vini Emilia Romagna

    C'era una volta (e per nostra fortuna, c'è ancora) ad una manciata di chilometri da Reggio Emilia un triangolo di fertile pianura lambita dalle acque del Crostolo e del Tresinaro. Il vertice è Montericco, di nome e di fatto: una piccola località collinare...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Reggio Emilia

Descrizione

Situata lungo la Via Emilia e capoluogo dell'omonima provincia, Reggio Emilia (Regium Lepidi) divenne nel II sec. a.C. divenne un importante centro urbano romano con un'intensa vita commerciale.
Nel corso dell'XI secolo il territorio reggiano rappresenta il fulcro della contea di Matilde di Canossa. Comune schierato con Milano contro Federico Barbarossa, fu poi agitato dalle lotte tra fazioni interne, e cadde sotto diversi dominatori, tra cui Estensi, Gonzaga e Visconti. Dopo un breve periodo romano, condivise il destino estense prima di Ferrara e poi di Modena, dando tra l'altro i natali a Ludovico Ariosto.
Ma Reggio Emilia è nota soprattutto per aver dato i natali al tricolore, la bandiera nazionale, apparsa qui per la prima volta durante l'occupazione Napoleonica.
Piazza Prampolini, nota come "Piazza grande", è la piazza principale della città su cui si affacciano il pregevole Battistero romanico, il Palazzo Vescovile, la Cattedrale, il Palazzo del Comune. Qui è visitabile la Sala del Tricolore, luogo privilegiato della storia cittadina, legato all'adozione , nel 1797, del vessillo a tre colori che verrà poi scelto come simbolo della bandiera nazionale.
Attraverso un interessante percorso porticato (il Broletto), si arriva a un'altra bella piazza cittadina, Piazza San Prospero, la cosiddetta "Piasa cica", cioè "Piazza Piccola" dominata dalla omonima Basilica dedicata al patrono della città, pregevole esempio di barocco emiliano, caratterizzata dalla imponente torre campanaria a pianta ottagonale.
Il Santuario della Beata Vergine della Ghiara è uno dei santuari mariani più noti in Italia, meta di pellegrini in ogni giorno dell'anno. La sua costruzione è legata ad un miracolo accaduto nel 1596 allorché il giovane Marchino, sordomuto dalla nascita, ottenne miracolosamente parola ed udito mentre pregava davanti a un'immagine della Madonna dipinta dal Bertone.
Meritano una visita anche il Museo del vino, la Galleria Parmeggiani, i Musei Civici ed il Teatro Municipale Romolo Valli (seconda metà del XIX secolo).
La terra Reggiana, e Reggio Emilia in primis, è per tradizione luogo di buon cibo e buona tavola. Non si può andare via da queste terre senza aver assaggiato il Parmigiano Reggiano, i salumi, il Lambrusco e l'aceto balsamico.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 43.120 volte.

Scegli la lingua

italiano

english