Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Emilia Romagna Modena e Reggio Emilia Modena

Strutture

I più visitati in Modena

  • Chiarli Vini Emilia Romagna

    CHIARLI 1860 è il più antico produttore di lambrusco ed altri vini dell'Emilia. La sua fondazione risale al 1860 per opera di Cleto Chiarli che, prima di allora, gestiva nel centro di Modena la Trattoria dell'Artigliere producendo in proprio il Lambrusco...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Modena

Descrizione

Terra di motori: qui sono nate case costruttrici di fama internazionale, come la Ferrari, la Lamborghini, la Maserati e la De Tomaso. Terra dai sapori genuini in cui il buon cibo e la buona tavola fanno parte dello stile di vita quotidiano.
Modena è una città che conserva intatta l'eleganza di un passato che l'ha vista protagonista della scena storica ed artistica. Basti pensare che ben tre monumenti, il Duomo, Piazza Grande e la Ghirlandina, sono stati dichiarati dall'UNESCO Patrimonio dell'Umanità nel 1997.
Massimo capolavoro del Romanico Europeo, il Duomo di Modena fu edificato dall'architetto Lanfranco e dallo scultore Wiligelmo, sul luogo dove era situato il sepolcro di San Geminiano, le cui spoglie oggi riposano nella cripta del Duomo. All'opera dei due maestri, quasi un compendio dell'arte e della cultura del basso Medioevo, si aggiunse in seguito, attorno al XIII secolo, quella dei Maestri Campionesi che realizzarono alcuni interventi di modifica al progetto originario. L'imponente facciata a cuspide è divisa in tre settori da due contrafforti, che corrispondono alle tre navate. Al centro, sotto il rosone, si trova il portale maggiore, sormontato da un protiro con l'edicola retto da due leoni.
Simbolo della città di Modena è la Ghirlandina, torre campanaria del Duomo a pianta quadrata con punta ottagonale, secondo il disegno di Arrigo da Campione, Maestro Campionese che diede un tocco gotico al Duomo, prevalentemente in stile romanico.
In Piazza Grande sorge anche il Palazzo Comunale, edificio seicentesco che ha riunificato i palazzi medievali della Ragione e del Comune e che è attualmente sede dell'Amministrazione cittadina. A pochi passi dalla Ghirlandina si trova il Palazzo Ducale, sede della corte estense tra Seicento ed Ottocento, realizzato nel 1634 sul sito del vecchio castello estense, è attualmente sede della prestigiosa Accademia Militare di Modena.
Risalendo lungo via Emilia si incontra Piazza Sant'Agostino sulla quale si affacciano la Chiesa di Sant'Agostino, al cui interno è possibile ammirare lo splendido "Compianto del Cristo morto" del Begarelli, e il Palazzo dei Musei, sede di alcuni prestigiose raccolte d'arte. Ricordiamo in particolare la Galleria Estense, un'importante collezione che testimonia l'interesse degli Estensi per le arti; la Biblioteca Estense, dove sono conservati i preziosi codici miniati dal XIV al XVI secolo (in particolare la Bibbia di Borso d'Este) e il Museo Lapidario Estense.
Una menzione merita anche il teatro comunale Luciano Pavarotti, inaugurato a metà Ottocento, e dedicato all'illustre tenore e cittadino modenese, scomparso nel 2007.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 43.720 volte.

Scegli la lingua

italiano

english