Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

  • Hotel La Posta Vecchia Ladispoli

    Hotel La Posta Vecchia Ladispoli

    Ospitalità di Lusso e Charme Albergo 5 Stelle Luxury Resort Benessere Health & Beauty Club Ladispoli Roma Lazio Italia

  • Palazzo Manfredi Roma

    Palazzo Manfredi Roma

    Ospitalità di Lusso e Charme Albergo 5 Stelle Ristorante esclusivo vista Colosseo Roma Lazio Italia

  • MAMA Shelter Roma

    MAMA Shelter Roma

    Hotel Roma, Ospitalità di Qualità, Business, Città Eterna

  • La Locanda del Fiordo Furore

    La Locanda del Fiordo Furore

    Ospitalità di Qualità Albergo 3 Stelle Camere e Colazione B&B Ristorante Locanda Furore Costiera Amalfitana Salerno Campania Italia

  • Hotel Villa Carlotta Taormina

    Hotel Villa Carlotta Taormina

    Ospitalità di Lusso e Charme Albergo 4 Stelle Superior Piscina e Solarium Taormina Sicilia Italia

tu sei qui: Home Lazio Campagna laziale Latina

Strutture

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Latina

Descrizione

Fondata nel 1932 con il nome di Littoria, Latina fu la prima delle quattro "città nuove" realizzate nella zona dal regime fascista durante i lavori di bonifica dell'Agro pontino. Nell'antichità la zona fu abitata prima dai Volsci e poi sottomessa dai Romani; con la caduta dell'impero romano e le successive invasioni barbariche furono distrutte le opere di bonifica realizzate dai Romani e ben presto l'area si ricoprì di malsane paludi che nemmeno lo Stato Pontificio riuscì a bonificare.
Inaugurata il 18 dicembre del 1932 con una solenne cerimonia a cui partecipò anche Mussolini, Littoria fu popolata da immigrati veneti, friulani, emiliani, abruzzesi nonché abitanti della zona. Nel 1946, dopo la Seconda Guerra Mondiale, fu costretta a mutare il suo nome in Latina su pressione delle Truppe Alleate che chiesero alla popolazione un forte segnale di rottura col passato.
Gravemente danneggiata durante i bombardamenti, sopravvivono solo pochi edifici del periodo fascista, espressione di architettura razionalista.
Il Palazzo Comunale (1932-1933) domina Piazza del Popolo è opera dell'architetto Oriolo Frezzotti e si presenta a due piani con piano rialzato a portico ed una torre campanaria centrale. All'interno l'ampio giardino è ornato da una statua bronzea (Dafne, 1923) dell'artista E. Mayo donata nel 1933 dalle Confederazioni Fasciste dei Datori di Lavoro e dei Lavoratori.
Il Palazzo della Questura (1934-1936), invece, porta la firma dell'architetto Ernesto Caldarelli, mentre il Palazzo delle Poste quella del celeberrimo architetto Angiolo Mazzoni.
Affacciata sull'omonima piazza, la Cattedrale di San Marco venne terminata nel 1933 e si presenta come una rivisitazione novecentesca dello stile romanico. La facciata, infatti, è caratterizzata da tre alte arcate suddivise da pilastri con fasce di materiali diversi per creare una bicromia. Ai lati si trovano quattro statue raffiguranti gli Evangelisti. A chiudere la facciata è collocato un timpano triangolare ornato con lo stemma di Pio XI.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 30.283 volte.

Scegli la lingua

italiano

english