Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Piemonte Valsesia Pila

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Pila

Descrizione

Pila è un piccolissimo comune montano in provincia di Vercelli, situato a poco più di 700 metri di altezza, in Valsesia, vicinissimo a Scopello, Pode e Pettinengo. Dal borgo si parte con la seggiovia che sale alla stazione sciistica dell'Alpe di Mera, situata a 1550 metri di quota, circondata dal verde e da una natura incontaminata. Le piste disegnano morbidamente le dorsali e si adattano tanto ai principianti quanto agli sciatori più esperti: sono dotate di innevamento programmato e consentono agli appassionati di dedicarsi allo snowboard, allo sci alpinismo e alle passeggiate tra i boschi con le racchette da neve. Tante sono le escursioni e di diverso grado di difficoltà, tra cui la passeggiata alla volta della Cima Ometto, situata ad oltre 1900 metri, che rappresenta una delle mete più ambite grazie anche alla possibilità di ammirare da tale posizione privilegiata un fantastico panorama.
Il ritrovamento di reperti risalenti all'età imperiale in località San Grato testimoniano la presenza dei Romani nella zona. Fu a lungo dominio del Marchesato di Romagnano, comune confinante, al principio del XV secolo fu ceduto da Gian Galeazzo Visconti al nobile novarese Francesco Barbavara al quale fu conferito il titolo di Conte di Pietre Gemelle. Sottratto ai Barbavara da Filippo Maria Visconti, fu dato in feudo ai Tornielli che vi fecero edificare il celebre castello di Sopramonte.

Da vedere:

La chiesa di Sant'Antonio, una bella cappella campestre.
L'oratorio di Santa Caterina situato a Failungo Inferiore.
La chiesa di San Pietro.
L'antico ponte romanico con il portico di guardia.
Le rovine del castello medievale di Sopramonte.
La riserva turistica tra i comuni di Pila e Scopello.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 18.309 volte.

Scegli la lingua

italiano

english