Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Piemonte Valsesia Borgosesia

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Borgosesia

Descrizione

Il toponimo deriva dal latino "burgus" (luogo fortificato). E' un comune industriale in provincia di Vercelli, situato ai confini con il territorio di Novara, ai piedi del Monte Barone, attraversato dal fiume Sesia. E' la cittadina più popolosa dopo il capoluogo ed è composta da numerose località e frazioni. E' famosa per i lanifici e per il Carnevale tradizionale le cui prime testimonianze documentate risalgono ai primi del Settecento.
Fu edificato a difesa del territorio di Novara nel XIII secolo; divenuto dominio dei Visconti a partire dal XIV secolo, ottenne da questi il diritto di creare statuti propri. Subì le dominazioni francese e spagnola e fu flagellato dalla peste nel 1600. Nel 1707 passò al Ducato dei Savoia mantenendo pur sempre una certa autonomia, propri statuti e privilegi fiscali soppressi, in seguito, da Napoleone che, tra l'altro, stabilì nuovi confini con la Francia invisi agli abitanti. Con la caduta di Napoleone si ristabilì lo status quo ante e tornarono, insieme ai Savoia, i privilegi per Borgosesia che si integrò nel Regno sabaudo e in quello d'Italia.

Da vedere:

Il santuario barocco di Sant'Anna risalente al XVII secolo. Conserva al suo interno sei cappelle con statue in terracotta policroma raffiguranti episodi della vita della Madonna. All'esterno della chiesa sono situate tre grotte in cui sono presenti sculture raffiguranti il Sacro Sepolcro, la Maddalena, Giovanni Battista. Le statue del santuario sono opera dei fratelli Ferro.
La parrocchia barocca dei Santi Pietro e Paolo, situata in piazza Martiri, fu costruita nella seconda metà del 1600, nel 1852 fu arricchita da una facciata neoclassica. Conserva una pregevole deposizione di Martinoli, detto il Rocca, risalente al XVII secolo ed una cinquecentesca Sacra Famiglia attribuita al Ferrari. La volta è decorata da affreschi cinque-seicenteschi, attribuiti a Tanzio da Varallo, raffiguranti episodi della vita di San Francesco. Si può ammirare al suo interno anche un polittico, dipinto nel 1539 dal Lanino, raffigurante la Vergine con Bambino e santi.
L'oratorio di Sant'Antonio abate.
L'oratorio di Santa Marta.
L'oratorio medievale di San Grato.
L'oratorio di San Gaudenzio.
L'oratorio di San Bernardo.
La parrocchia di Sant'Antonio abate a Ferruta.
La parrocchia di Santa Croce ad Aranco.
La parrocchia dell'Assunta ad Agnona.
Il Museo di Paleontologia.
Il Museo Etnografico e del Folklore Valsesiano.
Palazzo Castellani.
Villa Magni.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 20.260 volte.

Scegli la lingua

italiano

english