Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Piemonte Valsesia Alagna Valsesia

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Alagna Valsesia

Descrizione

Sul toponimo non si registra concordia: per alcuni deriverebbe dal tedesco "land" (terra), per altri, "olen", (oleare). Comune in provincia di Vercelli, composto da un gran numero di frazioni, sorge in una conca circondata da pini ai piedi del Monte Rosa. Rappresenta il principale centro della Valsesia in cui convivono architettura tradizionale walser ed edifici moderni. Le case Walser sono costruzioni in legno dotate di basamenti di pietra e tetti ricoperti da piode, scaglie di pietra grigia. E'un centro di soggiorno e di sports invernali dotato di impianti sciistici e ricettivi, punto di partenza per numerose escursioni come alla volta di punta Indren a 3260 metri, nel cuore del Monte Rosa, dove è possibile praticare lo sci estivo, al rifugio Gnifetti, a 3647 metri, e al rifugio Regina Margherita, il più alto d'Europa, a 4559 metri.
Fu fondato nel XIII secolo da un gruppo Walser proveniente dalla Svizzera, della cui presenza rimangono tracce nelle costruzioni, nei costumi e nella lingua. Al principio l'abitato fu aggregato a quello dell'attuale Riva Valdobbia, ma se ne separò quasi del tutto nel 1475. Verso la fine del Cinquecento gli Scarognini di Varallo diedero inizio all'attività di sfruttamento delle miniere d'oro, argento e rame attirando manodopera dalle zone limitrofe e contribuendo, in tal modo, a far perdere ai Walser l'isolamento che li aveva caratterizzati fino a quel momento ed aveva consentito loro la possibilità di conservare intatta l'identità culturale fino alla metà del Cinquecento. Nel 1842 divenne una base importante per partire alla volta del Monte Rosa.

Da vedere:

La parrocchiale di San Giovanni Battista risalente al Cinquecento presenta grandi affreschi sulla facciata, opera dei fratelli Avando, un pregevole portale in stile gotico ed una altissima torre campanaria. L'interno è a tre navate sostenute da colonne di granito nero. Conserva una pala d'altare del Seicento ed un altare laterale della fine del XVII secolo.
Il castello, edificio storico situato a Pedelegno, di probabile origine quattrocentesca.
Il Museo Walser nella frazione di Pedemonte è ospitato in una casa di legno del Seicento, conserva attrezzi e mobili tradizionali.
Il Teatro Unione Alagnese conserva opere del pittore valsesiano Camillo Verno.
Lo storico hotel Monte Rosa Guglielmina risalente al 1865.
Casa Steiner, situata all'ingresso del paese, ingloba i resti di un castello.
Il centro di visita del Parco Naturale Alta Valsesia.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 35.555 volte.

Scegli la lingua

italiano

english