Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Toscana Massa Carrara e Lunigiana Fosdinovo

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Fosdinovo

Descrizione

Situato nella bassa valle del fiume Magra, Fosdinovo fu fondato nell’Alto Medioevo in concomitanza con la realizzazione di un nuovo tracciato viario tra la costa e le valli interne della Lunigiana orientale; il toponimo, infatti, sembra derivare da "Faucenova", ossia "nuovo passo".
Al principio il borgo si trovò sotto la giurisdizione di alcune famiglie di nobili locali per poi passare nel XII secolo ai Vescovi di Luni. Nel 1340 passò sotto il controllo dei Malaspina, segnando un periodo di forte crescita economica, non risentendo delle lotte che nel frattempo venivano combattute in Toscana.
Il Castello di Fosdinovo, forse il meglio conservato di tutta la Lunigiana, è citato per la prima volta in un documento del 1084 ma fu con l’avvento al potere dei Malaspina che divenne il centro politico e militare dei feudi a loro legati. Il primitivo cassero risale al XI secolo e viene ampliato in fasi successive con torrette e torrioni cilindrici atti al tiro difensivo di fiancheggiamento e apparato a sporgere soprattutto nel fronte verso la Lunigiana interna. Altri possenti torrioni e bastioni vengono aggiunti sul fronte rivolto verso il paese, mentre l’interno del castello viene trasformato in una raffinata dimora signorile corredata da splendide sale affrescate.
L’impianto originario della Chiesa di San Remigio sembra risalga al XIII secolo per volere dei Vescovi di Luni e fu oggetto di successivi rimaneggiamenti nel corso del Cinquecento. Attualmente si presenta in stile barocco ad unica navata, con presbiterio e coro. All’interno è conservata la tomba di Galeotto Malaspina.
L’Oratorio della Compagnia dei Bianchi (XVI secolo) ha una facciata seicentesca in marmo bianco ed interno in stile barocco con altari policromi lungo le pareti laterali ed una bella statua in legno raffigurante la vergine del XV secolo.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 32.794 volte.

Scegli la lingua

italiano

english