Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Umbria Terni e dintorni Ficulle

Strutture

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

I più visitati in Ficulle

  • Tenuta Vitalonga Vini Umbri

    Luigi Maravalle acquista i terreni di Montiano, oggi Vitalonga, durante gli anni 50 per produrre vino rosso ed olio di qualità destinati ad uso familiare. La tenuta era caratterizzata da viti a bacca rossa di Montepulciano e Sangiovese maritate (sorrette)...

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Ficulle

Descrizione

Circa il toponimo le opinioni più accreditate sono due: la prima lo fa derivare dalla città sabina "Ficulea", mentre per la seconda deriverebbe da "figulus" (vasaio), per via della lavorazione della terracotta che rappresenta per Ficulle un'attività tradizionale e dalle radici antichissime. Comune in provincia di Terni, situato su un crinale, tra la vallata del Chiani ed il Monte Amiata, presenta ancora parti della cinta muraria risalente al Duecento ed i resti di alcune torri.
La presenza di una necropoli ha permesso agli studiosi di affermare che la zona fu frequentata originariamente dagli Etruschi; successivamente i Romani la scelsero come punto di osservazione sulla importante Via Traiana. L'abitato si formò nel primo Medioevo e fu fortificato per consentire la difesa dai frequenti attacchi da parte dei nemici. Fu dominio dei Filippeschi prima e dei Monaldeschi poi. Il territorio fu alle dipendenze dello Stato Pontificio per un lungo periodo, dapprima indirettamente, grazie al controllo di un governatore, successivamente sotto il dominio diretto di questo. Il XV secolo rappresentò per il paese un periodo di grande sviluppo: si procedette all'ampliamento del borgo, alle necessarie riparazioni della cinta muraria, si diede avvio alla decorazione delle chiese che furono abbellite con pregevoli affreschi, il centro acquisì maggiore importanza anche dal punto di vista politico.

Da vedere:

La chiesa di Santa Maria Vecchia, edificata intorno al Duecento, presenta un bel portale in stile gotico, affreschi della seconda metà del XV secolo ed un cippo di marmo rinvenuto nella zona e sicuramente dedicato al dio Mitra.
La pieve di Santa Maria Nuova, costruita nei primi anni del Seicento, è in stile tardo rinascimentale a tre navate.
La chiesa della Madonna delle Grazie con convento fu edificata alla fine del Cinquecento.
La chiesa della Madonna della Maestà, di cui le notizie documentate risalgono al Seicento.
La chiesa di San Nicolò al Monte Orvietano fu costruita nell'anno Mille.
Castelmaggiore è l'antico castello che si raggiunge attraversando stradine e salendo lungo scale strette.
Il castello della Sala del XII secolo.
Il Conventaccio.
Le rocche medievali

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 44.532 volte.

Scegli la lingua

italiano

english