Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

  • I Miei Nonni Ponza

    I Miei Nonni Ponza

    casa vacanze a Ponza, holiday house a Ponza, appartamenti a Ponza, Le Forna, vacanze a Ponza

  • Hotel Gladiatori Palazzo Manfredi Roma

    Hotel Gladiatori Palazzo Manfredi Roma

    Ospitalità di Lusso e Charme Albergo 5 Stelle Ristorante esclusivo vista Colosseo Roma Lazio Italia

  • Hotel La Posta Vecchia Ladispoli

    Hotel La Posta Vecchia Ladispoli

    Ospitalità di Lusso e Charme Albergo 5 Stelle Luxury Resort Benessere Health & Beauty Club Ladispoli Roma Lazio Italia

  • Hotel de Russie Roma

    Hotel de Russie Roma

    Ospitalità di Lusso e Charme Albergo 5 Stelle Rocco Forte Collection Hotel Benessere Beauty Center SPA Roma Lazio Italia

  • Ceramiche Casola

    Ceramiche Casola

    ceramica positanese, piatti, vasi, oggetti in ceramica, pietra lavica smaltata, Costiera Amalfitana, Scala, Positano

tu sei qui: Home Lazio Ciociaria Ceprano

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Ceprano

Descrizione

Comune situato nel Basso Lazio, in provincia di Frosinone, ed attraversato da fiumi Liri e Sacco, Ceprano nasce come colonia romana nel 328 a.C. col nome di "Fregellae", sebbene il rinvenimento nel 1994, durante una campagna di scavi, dell'esemplare di "homo" più antico d'Europa, Argil, ci permette di affermare con un ampio margine di certezza che l'area fu interessata da insediamenti umani sin dalle epoche più remote. L'attuale toponimo deriverebbe, forse, dalla famiglia Ceparia.
Per la sua favorevole posizione geografica, al centro di importanti vie di comunicazioni commerciali, nonché al confine tra il Regno delle Due Sicilie e lo Stato Pontificio, Ceprano conobbe anche le distruzioni ed i saccheggi perpetrati dai Goti di Totila, prima, e dai Saraceni, poi. Qui Gregorio VII investì Roberto il Guiscardo del trono di Puglia; qui Federico II nel 1230 fu assolto dalla scomunica; qui, re Manfredi giurò fedeltà ad Innocenzo IV - subendo l'umiliazione di attraversare l'intero ponte del Liri mantenendo le briglie del cavallo del Papa - e, sempre qui, alcuni secoli più tardi, Gioacchino Murat fu sconfitto dalle truppe austriache.
Siti di interesse:
- il parco archeologico, in cui si stanno compiendo scavi sistematici per riportare alla luce i resti dell'antica Fregellae, molti dei quali sono esposti presso il Museo Civico Archeologico;
- una cisterna romana di epoca imperiale;
- la stele sul fiume Liri, che indica il luogo in cui furono ritrovate le spoglie del re Manfredi;
- i cippi confinanti tra lo Stato Pontificio e il Regno di Napoli;
- la duecentesca Torre medievale, di forma circolare, unica superstite delle tre che componevano l'antica cinta muraria;
- la Chiesa e il Convento di Sant'Antonio Abate, realizzati nel Cinquecento lungo l'antica via Latina. L'interno della chiesa, recentemente restaurato, si presenta d una sola navata con un polittico in legno del XVI secolo che troneggia nell'abside;
- la Chiesa di Sant'Arduino, costruita nel 1930 fuori dal cento storico della città, nel luogo in cui, secondo la tradizione, si fermò il Santo a risposare di ritorno dalla Terra Santa;
- la Chiesa di San Rocco, ricostruita nel 1969, dopo che la precedente era andata distrutta durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale;
- la Collegiata di Santa Maria Maggiore, quasi completamente ricostruita dopo i danni subiti dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, ha un impianto medievale - sebbene la tradizione vuole che sia stata fondata nel 45d.C. dall'apostolo Pietro mentre era in viaggio verso Roma -. L'interno, in stile neoclassico, conserva alcune reliquie di Sant'Arduino nonché l'urna di marmo in cui furono conservate le spoglie di re Manfredi, rinvenute durante i lavoro di ricostruzione del ponte sul fiume Liri nel 1614;
- il Santuario della Madonna del Carmine (XIX secolo).

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 21.241 volte.

Scegli la lingua

italiano

english