Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Lazio Ciociaria Cassino

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Cassino

Montecassino Abbazia di Montecassino/Abbey of Montecassino Teatro romano/Roman theater Mausoleo/Sepulchre Rocca Janula/Janula fortress Montecassino

Montecassino

Abbazia di Montecassino/Abbey of Montecassino

Teatro romano/Roman theater

Mausoleo/Sepulchre

Rocca Janula/Janula fortress

Montecassino

Descrizione

Città situata nella parte bassa della provincia di Frosinone, al confine con la Campania, in quella che un tempo era la Terra di Lavoro, l'antica Casinum era collocata al confine tra il territorio dei Sanniti e quello dei Volsci. Quando nel 313 a.C. i Romani conquistarono l'area, Cassino divenne in breve tempo un importante avamposto militare, come ci confermano Marco Terenzio Varrone, Strabone e Plinio il Vecchio. Nel 529 Benedetto da Norcia scelse Montecassino come luogo per realizzare la sua Abbazia, dando, quindi, ufficialmente vita all'ordine benedettino. Realizzata sui resti di un antico tempio pagano (probabilmente dedicato al dio Apollo), Benedetto da Norcia santificò il luogo a San Giovanni Battista, distrusse le effigi pagane, qui ideò la Regola Benedettina e ricevette Trotila, re degli Ostrogoti, e qui rimase fino alla sua morte. Centro di diffusione del monachesimo in tutto il mondo occidentale, l'Abbazia fu più volte distrutta nel corso dei secoli: dai Longobardi nel 580, dai Saraceni nell'883, da un terribile terremoto nel 1343 e durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale il 15 febbraio del 1944. Interamente ricostruito a spese dello Stato Italiano, oltre all'Abbazia sono visitabili la Basilica, il Museo e la Biblioteca. Nella cripta, sottostante il sontuoso altare maggiore, sono conservati i corpi di San Benedetto e Santa Scolastica.
Altri siti di interesse sono:
- l'area archeologica dell'antica Casinum, costituita dall'anfiteatro (I sec. d.C.), fatto costruire dalla matrona romana Ummidia Quadratilla, il teatro, di età augustea ed ancora oggi utilizzato come sede di spettacoli e concerti, il mausoleo di Ummidia Quadratilla e la strada basolata.
- la rocca Janula, fatta costruire dall'Abate Aligerno nel X secolo alle pendici del Monte Cairo, a difesa della popolazione dalle frequenti incursioni;
- le terme Varroniane, così dette per i resti della villa di Marco Terenzio Varrone, situate in località Monticelli;
- il Ninfeo Ponari, composto da un vano rettangolare chiuso su tre lati. Il pavimento a mosaico forma una scacchiera e le pareti conservano affreschi imitanti lastre di marmo.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 20.826 volte.

Scegli la lingua

italiano

english