Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Sicilia Costa meridionale siciliana Realmonte

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Realmonte

Descrizione

Suggestiva località turistica della provincia di Agrigento, situata in una zona collinare della costa meridionale siciliana, Realmonte (da "mons regalis", ossia "montagna del re") fu interessata da insediamenti umani sin dai tempi più remoti, come testimoniano gli interessanti resti preistorici riportati alla luce in diversi siti della zona. Frammenti di vasellame, cocci e monete, rinvenuto sul Monte Rossello inducono ad affermare la presenza di una città magno-greca in epoca ellenistica (V-III secolo a.C.). Il rinvenimento di una sontuosa villa romana, risalente al I secolo d.C., rivela che l'area fosse particolarmente apprezzata per il suo clima mite dalla nobiltà romana.
Il paese fu fondato nel XVI secolo ed appartenne in feudo ai duchi di Castrofilippo sino al XIX secolo; nel 1675 Giovanni Monreale ottenne la "licentia populandi", dando inizio, così, al progressivo popolamento del borgo, richiamando coloni dalle località limitrofe.
Siti di interesse:
- la Villa Romana di Realmonte, villa rustica del I secolo d.C. riportata alla luce nel XX secolo in località lido di Punta Piccola. Tutto il complesso si snoda attorno ad un impluvium e numerosi sono gli ambienti, impreziositi da mosaici policromi. E' presente anche un impianto termale, a testimonianza dell'agiatezza economica dei proprietari.
- il Teatro Costabianca, ai piedi della baia di Capo Rossello, è un tipico teatro a cavea greco, di impianto segestano;
- la settecentesca Chiesa Madre dedicata a San Domenico;
- la Costabianca, uno dei tratti costieri più suggestivi dell'intera regione, caratterizzato da marna bianca stratificata su cui l'azione corrosiva degli agenti atmosferici ha creato dei corrugamenti, chiamati "calanchi";
- Scala dei Turchi, una falesia viva di marna bianca, le cui falde, digradanti verso il mare, assumono l'aspetto di una lunga scalinata. Il nome rimanda alle invasioni saracene che imperversarono sulle coste siciliane nel XVI secolo;
- la miniera di salgemma, al cui interno è stata ricavata la c.d. Cattedrale di Sale, le cui statue e suppellettili sono state scolpite nella roccia di sale.
- le torri di Monterosso e Monte Rossello, facenti parte del complesso sistema difensivo costiero messo in atto da Carlo V;
- i suggestivi anfratti e le grotte naturali.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 13.219 volte.

Scegli la lingua

italiano

english