Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Sardegna Costa Sarda Occidentale Carbonia

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Carbonia

Descrizione

Capoluogo con Iglesias della provincia di Carbonia-Iglesias, la città fu fondata ufficialmente nel 1938, in piena età fascista, in un luogo prevalentemente incolto e disabitato dove, fino ai primi anni del Novecento, vivano appena tremila anime sparse in piccoli villaggi sorti attorno al bacino carbonifero scoperto a sud del fiume Cixerri.
Carbonia (il cui nome, come è ovvio, deriva dalla principale attività economica dell'epoca) fu realizzata in poco più di un anno ed è un tipico esempio di "città fondazione": la tipica edilizia di epoca fascista si concentra intorno alla via Roma, dove si apre l'omonima piazza, particolare per la disposizione a terrazza verso est, intorno alla quale si collocano gli edifici principali: il municipio, la chiesa, la torre littoria, il dopolavoro. Di notevole interesse la chiesa di San Ponziano dedicata al pontefice romano del III secolo, condannato ai lavori forzati nelle miniere dell'Iglesiente, divenuto perciò protettore della città e del carbone.
La periferia nord-occidentale della città ospita una vasta area di interesse archeologico, chiamata Monte Sirai, con i resti di una necropoli fenicio-punica, di un tofet (santuario, luogo del sacrificio e della sepoltura di fanciulli e piccoli animali ), di alcune "domus de janas" (strutture sepolcrali realizzate nella roccia) e del nuraghe Sirai con annesso villaggio neolitico.
Simbolo della città sono le due torri metalliche della Grande Miniera di Serbariu, sito carbonifero attivo dal 1937 al 1963; il complesso è stato restaurato e ristrutturato a fini museali e didattici ed ospita il Centro Italiano della Cultura del Carbone, con il Museo del Carbone che illustra la storia del carbone, dei minatori e della miniera. In particolare la lampisteria accoglie una preziosa collezione di lampade da miniera, attrezzi da lavoro, strumenti, oggetti di uso quotidiano, fotografie, documenti, filmati d'epoca e videointerviste ai minatori.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 19.355 volte.

Scegli la lingua

italiano

english