Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

  • Duomo Caffè Ravello

    Duomo Caffè Ravello

    Ospitalità a Ravello, Lounge Bar, Colazione in Piazza Duomo, Aperitivo in Piazza a Ravello, Eventi e Matrimoni a Ravello in Costiera...

  • Dalisa Casa Vacanze

    Dalisa Casa Vacanze

    Ospitalità agrituristica Appartamenti Camera e Colazione Tramonti Costa d'Amalfi Riviera di Napoli Salerno Campania Italia

  • Acquamarine B&B Maiori

    Acquamarine B&B Maiori

    B&B a Maiori, B&B in Costiera Amalfitana, bed and breakfast a Maiori, bed and breakfast in Costiera Amalfitana, camera e colazione...

  • Agriturismo da Regina Tramonti

    Agriturismo da Regina Tramonti

    Ospitalità di Qualità B&B Camera e Colazione Case Vacanza Agriturismo Tramonti Costiera Amalfitana Ristorante Bar Bed and Breakfast...

  • Palazzo Verone Relais Costiera Amalfitana

    Palazzo Verone Relais Costiera Amalfitana

    Ospitalità di Charme, bed and breakfast, Camere e Colazione, Pontone, Scala, Costa di Amalfi Salerno Campania Italia

tu sei qui: Home Lombardia Lago di Como Cantù

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Cantù

Descrizione

Comune della provincia di Como, situato al margine settentrionale della Brianza Occidentale, ai piedi delle Prealpi, Cantù è attualmente uno dei poli economici più importanti della zona.
Il toponimo deriverebbe da"Canturium" (con riferimento alla popolazione insubrica dei Canturigi) o da "Cantores" (cantoria). I primi insediamenti risalirebbero ai Galli Insubri, sottomessi, successivamente, dai Romani che ivi realizzarono un "vicus"; tuttavia, la prima menzione documentata è datata 1007, anno in cui l'arcivescovo di Milano Ariberto da Intimiano consacrò la Basilica di Galliano. Cantù (chiamata Canturino fino al XV secolo) partecipò attivamente a fianco dei milanesi nelle lotte contro Como, subendo una grave sconfitta nel 1124. Nel 1324 divenne signoria di Gaspare Grassi che fortificò il borgo, facendovi erigere numerose torri; tornato sotto il controllo dei Visconti, nel XV secolo passò agli Sforza.
Oggi Cantù è al centro di un distretto industriale specializzato nella produzione artigianale di mobili di alta qualità, le cui origini risalirebbero ai primi anni del XIX secolo.
Attrazioni:
- il complesso monumentale di Galliano, gioiello architettonico di fattura altomedievale, tra i più importanti della Lombardia. La Basilica di San Vincenzo fu consacrata nel 1007 dall'arcivescovo di Milano Ariberto da Intimiano. Nel 1584 il Capitolo ed il prevosto furono trasferiti nella Chiesta di San Paolo dopo che San Carlo Borromeo, durante la sua vista, accertò le condizioni di semiabbandono della basilica. Nel 1830 don Carlo Annoni, vicario foraneo di Cantù, descrisse minuziosamente il complesso e tutti i suoi affreschi; i lavori di restauro iniziarono nei primi anni del XX secolo. Splendidi gli affreschi della cripta che raffigurano il martirio di San Vincenzo, così come quello raffigurante la Madonna con Bambino ed i Santi posto sopra l'ingresso destro della cripta. Accanto alla basilica si trova il Battistero di San Giovanni, al cui interno sono ancora visibili resti di affreschi e la cupola decorata con stelle ad otto punte. Interessante è il c.d. "sacrarium", ricavato da un unico blocco di granito, uno dei pochi esempi di fonte battesimale ad immersione.
- la Basilica di San Teodoro, risalente all'XI secolo, bell'esempio di architettura romanico-lombarda, sebbene abbia subito notevoli rimaneggiamenti nei secoli successivi;
- la Basilica di San Paolo, risalente all'XI secolo e divenuta prepositurale nel 1584 dopo che Carlo Borromeo trasferì la pieve da Galliano a Cantù. L'edificio ha subito nel corso dei secoli notevoli rimaneggiamenti che ne hanno modificata l'originaria struttura. Interessante è il campanile, un tempo torre del castello Pietrasanta;
- la Chiesa di Sant'Ambrogio (anche detta della Trasfigurazione) fu eretta nel 1570, grazie all'intervento economico della famiglia Alciati. A pianta quadrata, ricca di affreschi e stucchi, fu sconsacrata agli inizi del XIX secolo ed utilizzata per scopi civili;
- la seicentesca Chiesa di Santa Maria con annesso monastero benedettino. In particolare la chiesa, dopo un periodo di abbandono, è stata riconsacrata al culto nel XIX secolo, mentre il monastero è stato adibito ad usi pubblici;
- il Santuario della Madonna dei Miracoli, risalente alla seconda metà del Cinquecento, edificato nel luogo in cui la Vergine apparve ad una contadinella del luogo;
- Villa Calvi;
- Porta Archinzi (1324);
- la Scuola d'Arte per l'arredamento, istituita nel 1882, prima in Italia nel suo genere.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 10.287 volte.

Scegli la lingua

italiano

english