Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

italiano

tu sei qui: Home Liguria Genova e Tigullio Sestri Ponente (Genova)

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Sestri Ponente (Genova)

Descrizione

E' uno dei centri urbani facente parte del Ponente Genovese, situato tra Cornigliano e Pegli. Comprende diverse unità urbanistiche: Borzoli, Calcinara, San Giovanni Battista e Sestri: rappresenta una città nella città di Genova con sue frazioni e quartieri. E'attraversata da cinque torrenti: Cantarena, Chiaravagna, Marotto, Ruscarolo e Molinassi, famoso per i numerosi mulini situati lungo i suoi argini. E'un polo industriale sede della Fincantieri, produttrice di moderne e lussuose navi da crociera.
Il toponimo deriva dal latino Sextum lapis ab Urbe Janue, testo scolpito sulla VI pietra miliare posta sulla via Aemilia Scauri, ove si trovava un piccolo villaggio edificato intorno al II secolo, sulla collina retrostante il luogo in cui si trova l'odierna Sestri. In quel periodo il mare lambiva il colle e formava un piccolo golfo chiamato Golfo di San Lorenzo, come prova il ritrovamento di ancore ed anelli per l'ormeggio e come si evince dalle antiche carte nautiche. Un bradisismo, presente già intorno all'anno Mille, ha provocato il progressivo arretramento del mare. Nei primi anni del XVII secolo, per via dell'importanza e della popolosità raggiunta dal comune, la Repubblica genovese lo costituì capitanato condividendone le vicende storiche. Dal Seicento in poi le nobili famiglie genovesi scelsero Sestri per costruirvi magnifiche ville, tra quelle ancora esistenti la villa Rossi con annesso un grande giardino. Nel 1797 divenne parte della Repubblica Ligure e poi fu annesso all'Impero francese che divise il comune in due parti in base alle parrocchie esistenti: San Giovanni Battista nell'entroterra e Sestri Ponente. In questa fase il centro era dedito all'agricoltura ed alla pesca. Con la creazione del primo cantiere navale (qui fu costruito il famoso Rex e l'Andrea Doria) e con la manifattura dei tabacchi, però, si trasforma rapidamente in polo industriale ampliandosi dal punto di vista demografico. Nel 1923 fu unito al comune di San Giovanni Battista, ma subito dopo nel 1926 fu soppresso e fatto confluire nella città di Genova mantenendo però sempre forte la sua identità.

Da vedere:

Il santuario di Nostra Signora della Misericordia e San Lorenzo. Nella zona una chiesa dedicata a San Lorenzo esisteva già nel 1150. L'edificio ha subito nel tempo numerosi restauri e modifiche strutturali.
La chiesa di San Francesco d'Assisi, costruita nel 1200, è molto probabilmente la prima in Italia ad essere stata dedicata al santo.
La chiesa di San Giovanni Battista con il suo nucleo originario risalente al VII secolo è la chiesa più antica della Liguria. Più volte restaurata e modificata, nel 1683 è stata ampliata a tre navate.
Il santuario di Sant'Alberto dedicato al santo patrono fu edificato nel 1435.
La basilica di Nostra Signora dell'Assunta costruita nel XVII secolo sulla spiaggia. Presenta una facciata molto ricca.
La chiesa della Natività di Maria SS e San Nicola da Tolentino costruita nel 1647 presenta sulla facciata un affresco del pittore Pennasilico.
La chiesa della Santissima Annunziata della Costa costruita tra il 1400 ed il 1500 è stata dichiarata monumento nazionale.
Il santuario di NS della Misericordia.
Il palazzo Fieschi del XVI secolo; villa De Mari, ugualmente del XVI secolo, appartenuta ai De Mari, agli Spinola, ai Rossi e ai Rollino; villa Parodi, originariamente convento, è di proprietà del comune di Genova; villa Sciallero Carbone del XVI secolo; villa Rossi Martini risalente al XVII secolo è attualmente di proprietà del comune.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 23.140 volte.

Scegli la lingua

italiano

english