Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

  • Residence dei due Porti Sanremo

    Residence dei due Porti Sanremo

    Ospitalità di Qualità Casa Vacanze Riviera dei Fiori Appartamenti Sanremo Liguria Italia

  • Hotel Terme Venezia Veneto

    Hotel Terme Venezia Veneto

    Ospitalità di Qualità e Benessere per tutta la famiglia Albergo 4 Stelle Abano Terme Padova Venezia Veneto Italia

  • Palazzo Tempi Chianti

    Palazzo Tempi Chianti

    Ospitalità di Qualità e Charme Relais Camere e Colazione Appartamenti esclusivi San Casciano in Val di Pesa Chianti Firenze Toscana...

  • Terre Stregate azienda olivinicola

    Terre Stregate azienda olivinicola

    Produzione vini qualità , sannio doc, cantina, aglianico, falanghina, greco, spumante, fiano igt, frantoio, olio extravergina,...

  • Hotel Bellevue Suite Costa Amalfi

    Hotel Bellevue Suite Costa Amalfi

    Ospitalità di Qualità Albergo 4 Stelle Camere e Colazione Amalfi Suite Hotel Costiera Amalfitana Riviera di Napoli Salerno Campania...

tu sei qui: Home Liguria Genova e Tigullio Santo Stefano d'Aveto

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Santo Stefano d'Aveto

Descrizione

Comune in provincia di Genova, situato in Val d'Aveto, nei pressi del fiume omonimo, a circa mille metri sul livello del mare, Santo Stefano d'Aveto è famoso sin dagli anni Cinquanta come stazione sciistica, dotata di impianti all'avanguardia e di sistemi di innevamento artificiale.
Il paese è caratterizzato dalla presenza di un istituto di origine pre-romana, generalmente riscontrabile in Trentino Alto Adige, ed unico esempio in Liguria: la Comuneglia. Consiste nel diritto comune di tutti i cittadini sulla proprietà di un determinato tratto di suolo e sui proventi dello stesso.
I primi insediamenti risalgono al periodo preistorico; la zona, tuttavia, fu ben presto apprezzata per la favorevole posizione geografica: per l'altezza che voleva dire maggiore protezione dagli attacchi nemici e per la vicinanza con le regioni limitrofe. La Lombardia, l'Emilia Romagna, la Toscana ed il Piemonte hanno come fulcro comune la zona di Santo Stefano, ciò ha permesso la creazione di una riconosciuta tradizione culturale che accomuna le province di Genova, Piacenza, Pavia ed Alessandria. Santo Stefano fu a lungo sotto il dominio dell'Abbazia di San Colombano e nel XII secolo fu ceduto da Federico Barbarossa ai Malaspina che edificarono sul territorio circostante numerosi castelli e fortezze. I Fieschi acquistarono il feudo sul finire del XV secolo e lo conservarono finché nella prima metà del XVI secolo; a seguito della congiura contro i Doria, fu acquisito da questi ultimi. Seguirono anni di contrasti e malcontenti causati dal malgoverno dei Doria che sfociarono verso la fine del XVIII secolo in una vera e propria insurrezione popolare.
Il paese seguì negli anni successivi le sorti dei comuni limitrofi: inglobato nel Regno di Sardegna dopo il Congresso di Vienna e nel nuovo Regno d'Italia.

Da vedere:

Il santuario della Madonna di Guadalupe, il cui culto si è diffuso in Italia grazie all'opera dei Padri Gesuiti. L'edificio, costruito nei primi anni del XX secolo in stile gotico toscano, presenta tre navate e un'elegante facciata policroma, è situato poco fuori il centro abitato. Conserva un dipinto raffigurante la Madonna di Guadalupe, donato dal cardinale e segretario di Stato Giuseppe Maria Doria Pamphilj. Secondo una leggenda il dipinto fu portato dall'ammiraglio Giovanni Andrea Doria, nipote del celebre Andrea Doria di Oneglia, sulla sua galea durante la battaglia di Lepanto nel 1571.
Il castello posto al centro di una vallata alle pendici del monte Maggiorasca a poca distanza da Santo Stefano. La struttura, secondo alcune fonti, sarebbe stata costruita prima del XII secolo. E' citato in un documento storico del 1164 in cui l'imperatore Federico Barbarossa cedeva il feudo ed il castello di Santo Stefano ai Malaspina. Alla fine del XV secolo fu venduta ai Fieschi e a metà del XVI secolo fu ceduta all'ammiraglio Andrea Doria rimanendo in possesso della famiglia fino al 1797, anno in cui avvenne la soppressione dei feudi imperiali per volere di Napoleone. Oggi appartiene al Comune. Nata come dimora nobiliare, fu modificata nel XVI secolo. Ha forma pentagonale irregolare con agli angoli dei bastioni cuneiformi.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 13.699 volte.

Scegli la lingua

italiano

english