Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Liguria Genova e Tigullio Moneglia

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Moneglia

Descrizione

Moneglia (ad Monilia), è un comune della provincia di Genova situato in una baia nella Riviera ligure di Levante, circondato da una lussureggiante vegetazione tra Punta Moneglia e Punta Rospo, offre spiagge sabbiose, piccole spiagge rocciose, graziose calette e piacevoli escursioni sulle colline intorno al paese.
Collocato sull'antica via Aurelia, fu un insediamento fondamentale in epoca romana. Nel VII secolo fu conquistato dai Longobardi e, successivamente, Carlo Magno donò il paese ed il porto ai monaci di San Colombano. Nel Medioevo fu invaso e saccheggiato dai Saraceni e rimase sotto il controllo dei Fieschi, conti di Lavagna, fino al 1153, anno in cui divenne possedimento della Repubblica di Genova. I Genovesi fecero erigere, venti anni dopo, le due fortezze, di cui rimangono ancora i resti, di Villafranca e Monleone, quest'ultima costruita in brevissimo tempo su un punto alto a difesa della parte ovest del borgo. Essendo possedimento di Genova, ne seguì le sorti: combatté accanto ad essa nel 1284 nella battaglia della Meloria, in cui i Pisani persero 12.000 uomini, e in quella di Porto Pisano allo scopo di conquistare il dominio commerciale. Subì un secondo assedio da parte dei Malaspina nel 1397, il primo era avvenuto nel 1176, e da parte del Ducato di Milano durante il secolo successivo. Nel XVI secolo tornò nelle mani dei Genovesi, poi fu inserito nel Regno di Sardegna ed infine nel Regno d'Italia.

Da vedere:

La fortezza di Monleone costruita sulla collina di ponente nel 1173, l'anno successivo fu assediata dai Malaspina e riuscì a resistere a più di 3.000 soldati. Attualmente all'interno del sito è collocato il Castello De Fornari dei primi del'900.
La torre di Villafranca costruita a difesa contro i corsari barbareschi intorno al 1130. Nella prima metà del XX secolo fu adattata ad uso abitativo, fu semidistrutta dai bombardamenti aerei della Seconda Guerra Mondiale. Restaurata, attualmente è proprietà del Comune.
La chiesa di San Giorgio fatta costruire nel 1396 dai monaci Benedettini.
La chiesa di Santa Maria Assunta nella frazione di Lemeglio conserva la Madonna con Bambino e Santi, un dipinto di Domenico Piola.
Chiese di Santa Croce, San Lorenzo e San Saturnino.
Oratorio dei Disciplinanti risalente al X secolo.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 36.717 volte.

Scegli la lingua

italiano

english