Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

  • Le Alcove Resort Puglia

    Le Alcove Resort Puglia

    Ospitalità di Qualità Relais di Charme Camere e Colazione Alberobello Trulli Bari Puglia Italia

  • Masseria San Domenico Fasano

    Masseria San Domenico Fasano

    Ospitalità Hotel di Lusso e Charme Albergo 5 Stelle Benessere Relax Ristorante Golf Spiaggia Privata Fasano Brindisi Puglia Italia

  • Molo Sant'Eligio Taranto

    Molo Sant'Eligio Taranto

    Ormeggio imbarcazioni Marina di Taranto, porto turistico Costa Pugliese Italia

  • Masseria Bosco Relais Avetrana

    Masseria Bosco Relais Avetrana

    Ospitalità di Charme Relais di Benessere Masseria Agriturismo di Qualità Avetrana Taranto Puglia Italia

  • Conti Zecca Vini Salento

    Conti Zecca Vini Salento

    cantine pugliesi, vitigni autocnoni, vino qualità italiano, negramaro, vini DOC italiani, salento primitivo, malvasia nera di...

tu sei qui: Home Liguria Genova e Tigullio Camogli

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Camogli

Descrizione

Si trova in provincia di Genova, sull'estremità occidentale del promontorio di Portofino. L'etimologia del nome è incerta: per alcuni deriverebbe da Camulio, il dio Marte di Sabini ed Etruschi, per altri da Camolio, divinità celtica, oppure dal greco "cam gi" (terra in basso), infine, per altri ancora, dal genovese Camuggi (casa delle mogli). E'costituito da un insieme di case alte e strette edificate su una lingua di terra tra l'Appennino ed il mar Ligure. Gli edifici, più volte ricostruiti, dall'aspetto compatto e dalle facciate colorate, si allungano lungo il Carruggio Dritto. I diversi colori consentivano ai marinai di individuare con maggiore facilità la propria dimora e farvi ritorno. Nel 1913 fu eliminata la prima fila di case, edificate sulla battigia, al fine di ricavare un tratto di spiaggia. Di fronte troviamo un grande scoglio, l'Isola, sulla quale in passato furono costruite le prime case di Camogli ed oggi ha sede la chiesa di Santa Maria Assunta, i resti del castello della Dragonara ed alcune abitazioni. Tra il quartiere Priaro, costruito sul mare, e l'Isola si scopre la piazzetta del porto, che è stata a lungo un importante punto di riferimento per le attività degli abitanti.
Camogli ha origini preistoriche, come testimoniano i resti di un insediamento ritrovato sul monte Castellaro, datati tra il XVI ed il XIII secolo a.C.. nella zona, inoltre, sono stati rinvenuti anche reperti romani. Nel XII secolo fu costruito a difesa dell'abitato il castello della Dragonara, poi distrutto da Gian Galeazzo Visconti e Nicolò Fieschi nel 1366. Per difendersi dagli attacchi dei Turchi il borgo si legò maggiormente a Genova. Dopo la battaglia di Abukir del 1798 gli armatori di Camogli si dedicarono alla costruzione di imbarcazioni mercantili arrivando a possedere una flotta imponente. Nel 1815, dopo il Congresso di Vienna, venne inserito nel Regno di Sardegna e nel 1861 nel Regno d'Italia.

DA VEDERE:

La chiesa di S. Maria Assunta, si trova nel borgo storico, fu ricostruita nel XVI secolo sui resti una chiesa precedente.
Il castello della Dragonara, di origine medievale, eretto nel XII secolo. Fu distrutto nel 1366 da Visconti e Fieschi e, dopo la sua ricostruzione, rovinò nel 1438 sotto gli attacchi del Ducato di Milano. Fu adibito a prigione nel XVI secolo.
Abbazia di San Fruttuoso, si trova nella baia che porta lo stesso nome.
Chiesa di San Michele Arcangelo e chiesa Millenaria del XIII secolo entrambe nella frazione di Ruta.
Santuario di Nostra Signora del Boschetto.
Chiesa di San Rocco nella frazione omonima.
Chiesa di San Nicolò di Capodimonte del XII secolo.
Oratorio di San Prospero e Santa Caterina, risalente al XIV secolo ed ampliato nel'700, presenta sulla facciata esterna un medaglione di marmo ritrovato in mare nel 1932. Custodisce al suo interno decorazioni barocche, un crocifisso di legno del XV secolo e tele del XVIII secolo.

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 41.924 volte.

Scegli la lingua

italiano

english