Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

italiano

tu sei qui: Home Calabria Cosenza e Crotone Scalea

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Scalea

Descrizione

Il toponimo deriva dalla moderna disposizione dell'abitato che sale a "scala" su di un poggio che domina il mare e la piana del fiume Lao. E' un comune della provincia di Cosenza, affacciato sul mar Tirreno, dalle origini molto antiche, come rivelano le testimonianze archeologiche risalenti al periodo preistorico portate alla luce nella zona. Fu al centro degli interessi di bizantini e longobardi fino alla conquista dei normanni. Con le invasioni saracene fu completamente devastata ed in seguito ricostruita ai piedi del castello col nome attuale.
Siti di interesse:
- il castello, costruito sui resti di una rocca longobarda, fu ingrandito nel 1060 da Ruggero d'Altavilla e, in seguito, restaurata dagli Svevi, dagli Angioini e dagli Aragonesi. Dal castello si possono ammirare i ruderi della Grancia, del convento francescano del XII secolo e i resti delle chiesette di Santa Lucia, San Marco, San Cataldo e Santa Caterina, erette prima dell'anno Mille dai monaci basiliani.
- la Chiesa di San Nicola in plateis, edificata nel 1355 su una preesistente cappella bizantina.
- la Chiesa Madre di Santa Maria d'Episcopio, fondata nel XII secolo, ma ristrutturata nel XVII e nel XVIII secolo;
- la Chiesa dello Spedale, di epoca bizantina, testimoniato dagli affreschi dell'abside;
- Torre di Giuda, così detta perché, secondo la tradizione popolare, il guardiano di turno non avvertì la popolazione dell'imminente attacco saraceno, favorendo il nemico;
- Torre Talao, costruita nel XVI secolo su un isolotto, ora arenato;
- Torre Cimalonga, di epoca aragonese, ora sede dell'antiquarium;
- il Palazzo dei Principi Spinelli, risalente al XIII secolo;
- Palazzo Pallamolla (XIV secolo).

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 35.606 volte.

Carrello Contatti

Clicca sull'icona del carrello per creare una lista di strutture da contattare.

Scegli la lingua

italiano

english